Toyota, entro un anno l’auto elettrica che si ricarica in 15 minuti

Dopo le indiscrezioni delle scorse settimane (qui la nostra news), Toyota ha ufficialmente comunicato l’avvio dei lavori su un prototipo di vettura a zero emissioni con la prima batteria al litio allo stato solido.

Tutto  nasce grazie alla collaborazione tra Toyota e Panasonic, che lo scorso aprile hanno dato vita alla joint-venture Prime Planet Energy and Solutions, proprio per lo sviluppo congiunto e la diffusione sul mercato di batterie al litio con diverse geometrie per le celle e l’obiettivo di introdurre una tipologia allo stato solido.

La principale differenza tra le attuali batterie al litio e quelle allo stato solido – ha specificato Toyota – è nell’elettrolita, che invece di essere liquido diventa solido. Questo consente una maggiore stabilità e conseguentemente un’adozione molto più affidabile della ricarica ad alta e altissima tensione, l’incremento deciso della sicurezza, della durata e una capacità di accumulo anche otto-dieci volte superiore. Le diverse tecnologie proposte fino ad oggi, però, non hanno ancora mai superato la fase sperimentale a causa di inadeguatezza dei materiali individuati in fase di studio teorico.

Toyota vorrebbe lanciare sul mercato modelli di serie con batterie al litio allo stato solido entro il 2025, anche se a questo punto, grazie al nuovo prototipo che verrà presentato il prossimo anno, i tempi potrebbero ridursi drasticamente. La prossima generazione della Toyota Prius potrebbe dunque essere la prima auto ibrida di serie della storia con batterie al litio allo stato solido.