Toyota: “Pronte le batterie allo stato solido per l’auto elettrica”

Nei giorni scorsi ha suscitato un certo clamore tra gli addetti ai lavori un’intervista rilasciata da Toyota alla rivista Automotive News: la casa giapponese, infatti, ha fatto trapelare di essere pronta a vendere vetture con batterie allo stato solido entro il 2025. Si tratta di batterie con una ricarica molto più veloce, dall’autonomia sensibilmente maggiore e dalla massa palesemente ridotta.

Secondo le indiscrezioni, Toyota si stava preparando a mostrare al pubblico i progressi fatti finora in questo campo durante le Olimpiadi di Tokyo 2020, ma la pandemia da coronavirus avrebbe causato il rinvio dell’appuntamento. Adesso si sta pianificando una presentazione per il 2021.

Keiji Kaita, vice presidente Toyota e numero uno della divisione Powertrain, ha detto la sua sulla questione nel corso dell’intervista con Automotive News. Il dirigente ha affermato che la società ha già a disposizione un prototipo funzionante ma, a causa delle limitazioni imposte dalle regolamentazioni di sicurezza e dalla durabilità, il potenziale delle batterie allo stato solido deve ancora essere pienamente espresso.

Al momento il problema maggiore risiederebbe nella vita media della tecnologia: dopo una serie di ricariche la batteria smette di funzionare“Per ovviare a queste limitazioni – ha specificato Kaita – stiamo cercando un modo di sistemare l’anodo o altri materiali. Stiamo provando a ridurre i lati negativi riscontrati.”