E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
HomeEnergia solareEnergia solare pulita dallo spazio, avanza progetto Solaris dell'Esa
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Energia solare pulita dallo spazio, avanza progetto Solaris dell’Esa

Usare l’energia solare pulita dallo spazio per produrre energia sulla Terra. Con questo obiettivo lAgenzia Spaziale Europea (ESA) ha scelto Thales Alenia Space per condurre uno studio di fattibilità per l’iniziativa Solaris. Ad annunciarlo è la joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) spiegando che l’iniziativa punta a determinare l’attuabilità di un progetto per la fornitura di energia pulita da fonte solare spaziale per soddisfare le esigenze sulla Terra.

“L’Europa – ricorda Thales Alenia Space – punta infatti all’azzeramento delle emissioni di gas serra entro il 2050 e, per raggiungere questo ambizioso obiettivo, l’industria energetica europea deve ricorrere a fonti di energia rinnovabili, controllabili e accessibili, disponibili in tutto il mondo. L’energia solare dallo spazio è una soluzione promettente per soddisfare questa esigenza” .

Thales Alenia Space è a capo di un consorzio per l’elaborazione di una soluzione ambiziosa per l’Europa: “raccogliere” l’energia solare in orbita, dove è disponibile senza doversi preoccupare delle condizioni atmosferiche o della notte, per poi rispedirla sulla Terra. Gli studi di Solaris dovrebbero consentire all’Europa di decidere con cognizione di causa, entro il 2025, se continuare o meno un programma di sviluppo per la commercializzazione dell’energia solare nello spazio, con l’obiettivo iniziale di progettare un dimostratore su piccola scala.

Il concetto di energia solare spaziale integra le fonti di energia rinnovabile sulla Terra, piuttosto che competere con esse, perché l’energia solare dallo spazio è disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, garantendo così la continuità della fornitura elettrica” aggiunge la joint venture. Il consorzio europeo che si occupa di questi studi offre una vasta gamma di aree di competenza complementari, che spaziano dai sistemi orbitali (Thales Alenia Space), all’aviazione (Dassault Aviation), alla consulenza strategica (Arthur D. Little) e soprattutto all’energia (Engie, ENEL, Air Liquide), illustrando chiaramente il forte potenziale del progetto per l’industria energetica globale.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati