Superbonus 110%, ecco la modulistica per l’efficientamento energetico

Superbonus e Sismabonus al 110%: il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il decreto attuativo con la modulistica e le modalità di trasmissione agli organi competenti.

Termine dunque la fase transitoria e diventano operative le regole ordinarie per l’asseverazione necessaria per il Superbonus al 110% sugli interventi di efficientamento energetico degli edifici previsto dal Decreto Rilancio. Al via anche le procedure su verifiche e accertamenti delle attestazioni e certificazioni infedeli.

L’annuncio della firma del decreto, già anticipata nei giorni scorsi dal ministro Patuanelli, viene dato dallo stesso dicastero, che pubblica decreto (alla firma della Corte dei Conti) e modulistica.

Si tratta del provvedimento attuativo dell’articolo 119 del dl 34/2020, la norma che introduce l’Ecobonus 110%, la detrazione spalmata in cinque anni per i lavori di isolamento termico delle superfici degli edifici, la climatizzazione o le misure antisismiche.

Il comma 13 della norma prevede l’asseverazione dei tecnici abilitati sul rispetto dei requisiti tecnici e la congruità delle spese. Documento necessario, quindi, per ottenere l’agevolazione, da tramettere all’ENEA, con modalità e procedura stabilite dal decreto MISE appena firmato.

L’asseverazione potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o in uno stato di avanzamento delle opere per la loro realizzazione, nella misura minima del 30% del valore economico complessivo dei lavori preventivato. Il decreto contiene le indicazioni per la compilazione da parte del professionista, termini e modalità di trasmissione online all’ENEA, norme sui controlli e importo sanzioni (da 2mila a 15mila euro per ciascuna attestazione infedele resa).

Per chi fosse interessato, qui sotto – scaricabili –  i moduli per l’asseverazione.

Allegato_1_DM_Asseverazioni_31_luglio_2020.pdf Allegato_2_DM_Asseverazioni_31_luglio_2020