L’Unione Europea certifica il primo aereo elettrico

L’European Aviation Safety Agency (EASA) ha assegnato la prima certificazione mondiale per un aereo elettrico in funzione. L’organo di controllo del settore aeronautico dell’Unione europea ha infatti annunciato di aver completato la certificazione di tipo del Pipistrel Velis Electro, un aereo a due posti con una capacità fino a 80 minuti di volo, costruito da Pipistrel Aircraft, una compagnia aerospaziale con sede in Slovenia.

Il Pipistrel è alimentato da un motore elettrico alimentato da due batterie e può trasportare fino a 600 kg. Il tempo di rifornimento varia tra 40 e 70 minuti, rendendolo adatto alla sua funzione di velivolo da addestramento.

Questo è il primo passo verso l’uso commerciale di aeromobili elettrici, necessario per rendere praticabile l’aviazione senza emissioni”, ha dichiarato Ivo Boscarol, CEO di Pipistrel Aircraft. “È notevolmente più silenzioso rispetto ad altri velivoli e non produce affatto gas di combustione”.

Conferma e infonde ottimismo, anche ad altri progettisti di aeromobili elettrici, che il certificato di tipo di motori e aeromobili elettrici sia possibile”, ha aggiunto. Specificando, dunque, che il motore è disponibile per altri produttori di aeromobili, poiché è stato certificato separatamente dall’aereo.

Patrick Ky, direttore esecutivo dell’EASA, lo ha definito “un progresso entusiasmante”, aggiungendo che il Pipistrel sarà il primo di molti jet elettrici che la sua agenzia certificherà “mentre l’industria cerca nuove tecnologie per ridurre il rumore e le emissioni e migliorare la sostenibilità dell’aviazione”.

 

Previous articleGoodWe lancia una nuova gamma di inverter per impianti commerciali
Next articleMercato libero dell’energia: le nuove indicazioni di ARERA