E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeComunità energeticheEnergia, al via comunità in aree agricole lombarde per le rinnovabili
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

Energia, al via comunità in aree agricole lombarde per le rinnovabili

Al via la super Community di Comunita’ Energetiche, che vede riunite e a disposizione per generare energia rinnovabile tutte le aree agricole lombarde che fanno parte dei gruppi di azione locale europei (i cosiddetti Gal). Questi gruppi di azione che gia’ hanno come obiettivo lo sviluppo delle aree rurali, ora possono finalmente concretizzarsi dopo l’approvazione europea, avvenuta nelle scorse settimane, delle linee guida italiane sulle Comunita’ Energetiche. E a tal fine e’ stato lanciato un progetto in un convegno con il patrocinio della Commissione Europea, proprio ieri, venerdi’ 15 dicembre. Il progetto e’ denominato C.E.R.Chiamo Energia, e nel dettaglio vede coinvolti tre Gal lombardi: Terre del Po, Oltrepo’ Pavese e Risorsa Lomellina.

La preparazione in vista della recente approvazione europea e’ stata lunga, ma solo ora si puo’ sbloccare il progetto che era stato lanciato lo scorso luglio a Milano, poi approdato a Barcellona, nella sessione di novembre del Deep Retrofitting Focus Group dello Smart Cities Marketplace della Commissione Europea, e intanto si e’ arricchito di spunti e di azioni necessarie, soprattutto a pochi giorni dalla Cop28 di Dubai.

La sfida dei gruppi di azione locale europei apre scenari che proiettano le aree rurali della Lombardia in un contesto nazionale ed europeo. Per fare da apripista sotto i profili culturali, sociali ed economici, per orientare le strategie finalizzate alle Prime applicazioni di Comunita’ energetiche in aree Leader.

Coinvolgendo al suo avvio 110 comuni e aggregando 238 mila lombardi il progetto non si limita a questi numeri perche’ promette di rivoluzionare in generale l’approccio alla gestione energetica oltre i territori dei Gal che diventano esempi di super comunita’ energetiche. Si propone di costituire e gestire Comunita’ di Energia Rinnovabile (Cer) partendo da queste aree lombarde, agendo come catalizzatore per unire le comunita’ sovracomunali verso una governance integrata dei sistemi energetici territoriali.

‘L’approccio strategico del progetto e’ fondamentale per la riqualificazione urbana basata sull’elettrificazione dei carichi termici, trasformando gli edifici in nodi centrali gestiti dalle CER per promuovere la circolarita’ tra produzione e consumo di energia, compresi i sistemi di ricarica dei veicoli elettrici’, spiega Sergio Olivero, componente del Comitato Tecnico Scientifico di C.E.R. e del Forum italiano delle Comunita’ Energetiche.

Inoltre e’ stato presentato l’esito di un’indagine sui Gal aggregatori, commissionata a Sei Mantova Servizi energetici integrati s.r.l., in cui si spiega il ruolo chiave appunto dei gruppi di azione locale per il futuro energetico sostenibile di Regione Lombardia anche nelle aree dei cosiddetti piccoli comuni (le Aree Interne). Qui operano i Gruppi di Animazione Locale, che hanno il compito di formare partenariati e consorzi per partecipare a progetti di ricerca finanziati dalla Commissione Europea, i cui bandi per le comunita’ energetiche, approvate di recente in sede europea, sono attesi nei prossimi mesi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati