Warrant Hub e RE Valuta, servizio di consulenza per accedere all’Ecobonus 110%

Warrant Hub e RE Valuta, entrambe di Tinexta Group, lanciano il nuovo servizio Green110. Le due società propongono un’offerta integrata di consulenza che risponde alle esigenze di istituti finanziari, imprese edili e condomini che desiderano usufruire l’Ecobonus 110% introdotto dal Decreto Rilancio e avere la certezza di avere i requisiti per accedervi. Warrant Hub è una società di consulenza specializzata in progetti di ottimizzazione dei costi energetici attraverso agevolazioni fiscali, attività di diagnosi e monitoraggio per l’individuazione di inefficienze energetiche. Re Valuta è società attiva nell’esecuzione di valutazioni e perizie immobiliari in ottica decisionale e strategica.

Attraverso Green110 un condominio – quale committente dei lavori (di ristrutturazione o di miglioramento energetico) – può ottenere il bonus cedendo il credito d’imposta commisurato all’intervento a una banca. Oppure, in cambio di un equivalente sconto in fattura, all’impresa fornitrice che, successivamente, potrà incassarlo o cederlo a sua volta a un istituto finanziario o ad altri soggetti (ad esempio alle altre ditte coinvolte nell’esecuzione dei lavori).

Per la verifica dell’ammissibilità dell’intervento, del rispetto dei limiti di spesa e della raggiungibilità dei livelli minimi di miglioramento energetico, i condomini potranno avvalersi della consulenza e della supervisione di Warrant Hub e contare sull’imparzialità di RE Valuta per il rilascio delle opportune certificazioni.

Daniele Margarita, direttore generale di RE Valuta, ha dichiarato: “La nostra esperienza nel campo delle valutazioni immobiliari conferma che solo affidandosi a realtà strutturate e competenti ci si può giovare di criteri certi e congrui su cui basare scelte decisionali vincenti. È proprio questo il valore che l’interazione tra Warrant Hub e RE Valuta intende portare alle diverse parti che possono entrare in gioco nella procedura di accesso all’incentivo”.

Gli istituti finanziari potranno invece abbattere i rischi connessi all’acquisizione di un credito d’imposta ceduto dal committente dei lavori o da un’impresa fornitrice grazie alla conformità dell’intervento ai requisiti di legge che rende il credito pienamente esigibile. Analogamente, le imprese fornitrici che abbiano acquisito il credito dal committente beneficeranno della certezza che il concorso degli interventi delle varie imprese coinvolte nel progetto non ecceda i massimali previsti dalla misura. Non solo: potranno avvalersi del supporto delle due società del Gruppo Tinexta anche nella fase di cessione, a propria volta, del credito a un istituto finanziario.