Utilitalia e ANEV, accordo per corretta diffusione degli impianti eolici nel territorio

Sviluppo sostenibile e corretta applicazione del settore delle rinnovabili, semplificazione del quadro normativo, diffusione delle migliori tecnologie per la produzione eolica e la distribuzione energetica, innovazione, ricerca e industrializzazione, promozione della cooperazione sia a livello nazionale che internazionale. Questi i punti principali del protocollo d’intesa tra Utilitalia (la Federazione delle imprese di acqua, ambiente ed energia) e ANEV (Associazione Nazionale Energia del Vento). Il documento – come riporta il comunicato di ANEV –  è stato siglato nei giorni scorsi a Roma e reca la firma di Giovanni Valotti, presidente di Utilitalia, e di  Simone Togni, suo corrispettivo per ANEV (nella foto).

L’accordo comporta un impegno comune per la condivisione e lo scambio di informazioni, per l’organizzazione di seminari oltre che di iniziative comuni per la formazione scolastica. Inoltre prevede la costituzione di un Comitato guida, composto da sei rappresentanti (tre per ognuno), che tra le altre cose si occuperà di predisporre il programma annuale delle attività, di verificare periodicamente le azioni intraprese, e di valutarne i risultati; con cadenza annuale predisporrà poi una relazione.

In particolare, tra gli aspetti qualificanti dell’intesa spicca la volontà di Utilitalia e dell’ANEV per garantire una corretta diffusione degli impianti eolici nel territorio e la migliore integrazione possibile con le altre fonti; questo – viene spiegato nel comunicato– “nell’interesse del sistema energetico del Paese, dei consumatori e degli operatori del sistema”.

Il futuro è delle rinnovabili e l’eolico ne è parte centrale .- ha osservato Giovanni Valotti –Per la Federazione è molto importante aver sottoscritto questo protocollo d’intesa che permetterà di aiutare le nostre imprese nel percorso verso la transizione energetica e verso forme ancora più sostenibili di produzione di energia”.

La firma di questo protocollo consente all’ANEV di allargare ulteriormente l’ambito di collaborazione interassociativa con l’obiettivo di rafforzare l’interlocuzione istituzionale.” – ha dichiarato Simone Togni – “Utilitalia rappresenta per dimensione e autorevolezza nel settore dei servizi pubblici il soggetto di riferimento con cui l’ANEV da sempre collabora sui temi condivisi”.

Previous articleExide e ICMA migliorano le prestazioni delle batterie attraverso la diffrazione di neutro
Next articleThasar, elettrochimica e sistemi di test per batterie