Università Ca’ Foscari, programma di dottorato su cambiamenti climatici

Studenti italiani e internazionali interessati a studiare e affrontare la sfida quanto mai attuale posta dai cambiamenti climatici possono isciriversi da oggi all’edizione 2020-2021 del Programma di Dottorato in Scienza e Gestione dei Cambiamenti Climatici, organizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e dalla Fondazione CMCC con la collaborazione dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale (OGS). I quattro anni di formazione in lingua inglese – di cui un anno di corsi a tempo pieno – sono finanziati interamente da 6 borse di studio per i vincitori del bando di concorso.

Il mondo ha sete di esperti con un profilo scientifico di alto livello in grado di interpretare la sfida dei cambiamenti climatici, di individuare soluzioni e di proporre politiche efficaci per farvi fronte” afferma Carlo Carraro, coordinatore del Programma di Dottorato in Scienza e Gestione dei Cambiamenti Climatici. Il Programma risponde da più di 10 anni a tale richiesta, formando esperti che interpretano le dinamiche dei cambiamenti climatici, progettano ed eseguono modelli numerici e matematici per interpretare il clima e i suoi impatti sull’economia, utilizzano metodologie e tecniche per valutare e gestire nuove politiche di mitigazione e adattamento.

L’esperienza, oggi alla sua terza edizione, prevede la frequenza dei corsi del primo anno dell’omonimo dottorato nonché la partecipazione a numerosi laboratori, lezioni di ospiti internazionali, seminari, attività e presentazioni di gruppo.

La dimensione multiculturale del Master, che ha alle spalle collaborazioni con una consolidata rete di importanti organizzazioni internazionali e centri di ricerca nel mondo, offre agli studenti una vasta gamma di opportunità per il tirocinio e per il placement che varia da enti locali come i Comuni, a NGOs come Mar Fund, ad organizzazioni internazionali come l’Agenzia Ambientale Europa, e Climate Policy Initiative.

Questa Terza edizione avrà una nuova offerta formativa che segue quella del dottorato, articolata in due percorsi. Il primo approfondisce strumenti modellistici e di analisi per valutare gli aspetti economici dei cambiamenti climatici. Il secondo percorso sviluppa più in dettaglio gli strumenti modellistici per l’analisi degli impatti biofisici e sociali dei cambiamenti climatici” spiega Enrica De Cian, Direttrice del Master. “Tra i nuovi insegnamenti dell’offerta formativa spicca climate finance, e il collegio didattico include nuovi docenti e ricercatori di alto prestigio. Quest’anno, inoltre, ci saranno a disposizione delle borse di studio a copertura parziale“.

Il bando di concorso per accedere al Programma di Dottorato per l’anno accademico 2020-2021 scade alle ore 13:00 del 21 aprile 2020. Manifestazioni d’interesse possono essere già inviate a phd-climate-change@unive.it e enrica.decian@unive.it.

Il Master sarà presentato online il 30 marzo 2020 alle 10:00. Per accedere alla presentazione, è necessario iscriversi a questo link.

Previous articleSharp, moduli fotovoltaici “a mezza cella” per prestazioni più elevate
Next articleCoronavirus, Gse rimanda al 30 aprile procedimenti su rinnovabili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here