SMA, digitalizzazione e sostenibilità le chiavi del business di successo

Tra i leader di mercato a livello mondiale e specialista nella tecnologia per gli impianti fotovoltaici, SMA si conferma al primo posto in Italia con oltre il 40% di market share totale. Lo comunica una nota della società, evidenziando per il 2019 una vendita e connesssione di inverter per una potenza complessiva superiore a 300 MW.

La società pronostica positivamente l’immediato futuro, anche grazie al lancio di due nuovi prodotti: il Sunny Tripower Core2 e l’EV Charger: “La nostra leadership è dovuta a una competitiva presenza su tutti i segmenti.” – commenta Valerio Natalizia, Regional Manager SMA South Europe “Possiamo ritenerci soddisfatti di quanto abbiamo realizzato fino a questo momento e di come abbiamo superato, con unità, questo difficile secondo trimestre dell’anno. Sulla base di questa consapevolezza siamo certi di poter raggiungere gli obiettivi prefissati in termini di fatturato e risultati e di poter incrementare le nostre quote di mercato”.

I successi di SMA – prosegue il comunicato – sono frutto di un buon posizionamento, che le consente di presentarsi come punto di riferimento per tutte le soluzioni energetiche dedicate al mercato residenziale e commerciale. Un business plan che sposa appieno il trend della digitalizzazione e della convergenza tecnologica tra il fotovoltaico e tutte le altre tecnologie come, ad esempio, i sistemi di riscaldamento e raffrescamento, la ventilazione, la mobilità elettrica e lo storage. SMA, infatti, facilita questa convergenza sia con strumenti per il cliente finale, che con una formazione continua dedicata agli installatori.  Si inserisce in questo filone la nuova App 360°, un’innovativa applicazione targata SMA a completa disposizione dell’installatore che ha come obiettivo finale quello di facilitare le modalità di connessione, gestione e monitoraggio del proprio impianto fotovoltaico e che va a perfezionare gli strumenti di analisi dei guasti in remoto.

Il modello di business di SMA si basa sulla combinazione di tutela dell’ambiente e di responsabilità sociale per la salvaguardia del futuro delle nuove generazioni. È in primo piano per promuovere uno sviluppo sostenibile verso clienti, partner, colleghi e la comunità che la ospita e lavora per organizzare tutte le attività in modo responsabile, equo e sostenibile lungo l’intera catena del valore.

Sostenibilità intesa anche come capacità di attrarre e conservare nuovi talenti. Spiega Natalizia: “Crediamo fortemente nelle nuove generazioni e investiamo nei giovani. Le professioni del futuro saranno sempre più green e questo è ancora più vero nel mercato fotovoltaico, che prevede una crescita costante fino al 2021 in tutta Europa e specialmente in Italia in cui si stima che la capacità di installato annuale crescerà di 4 volte, arrivando a quota 2.266 MW l’anno.”

E ancora tanta formazione, un’impronta che è fortemente radicata nella filosofia di business di SMA, e che non ha subìto interruzioni nonostante l’emergenza sanitaria, rifacendosi il vestito tutto digitale.

L’Italia è tra i mercati più importanti per il Gruppo SMA, soprattutto in vista del piano Energia-Clima che prevede un aumento della capacità installata di ulteriori 30 GW fino al 2030. Il Gruppo ha deciso, così, di investire molto nel Paese e crescere su tutti e tre i segmenti: residenziale, commerciale e utility.

Così, infine, Natalizia sull’immediato futuro: “Le previsioni delle installazioni fotovoltaiche a livello globale e per il 2020 dovrebbero subire una leggera flessione, che è stata stimata attorno al 10%. Ovviamente la situazione potrebbe mutare a seguito di decisioni prese dai vari governi europei. Crediamo che gli interventi fatti a livello europeo in termini di obiettivi al 2030, declinati poi a livello nazionale, debbano essere supportati da un cambio di rotta molto rapido, portando di fatto il settore delle rinnovabili a guidare la ripresa economica del nostro paese”.