Ristrutturazione energetica: avvio ufficiale del progetto Med-EcoSuRe finanziato dall’UE

Il  prossimo 23 Novembre il Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili (MEDREC), insieme ai suoi partner, darà il via al progetto Med-EcoSuRe (Mediterranean University as Catalyst for Eco-Sustainable Renovation). L’evento si terrà all’interno dell’ Hotel El Mouaradi Gammarth Tunis – Tunisia.

Med-EcoSuRe è un progetto finanziato nell’ambito del programma UE “ENI CBC Mediterranean Sea Basin” con un budget di 2.9 milioni di Euro, di cui 2.6 milioni come contributo UE. Il progetto è iniziato il primo Settembre 2019 e durerà 3 anni.
I partner, guidati da MEDREC, provengono da 4 paesi (Tunisia, Palestina, Italia e Spagna) e includono università pubbliche, un’agenzia italiana per l’Energia e l’Ambiente e un’associazione spagnola per l’internazionalizzazione ed innovazione delle aziende solari.

L’obiettivo principale del progetto consiste nel valutare ed implementare soluzioni innovative ed eco-sostenibili per la ristrutturazione energetica delle università mediterranee e sviluppare un approccio attivo di supporto al processo di decision making.
Nell’ambito di Med-EcoSuRe, saranno testate e implementate misure innovative di ristrutturazione al fine di diminuire il consumo energetico negli edifici universitari pubblici. Tre università sono state scelte come siti pilota in Tunisia, Palestina e Italia. Le misure di ristrutturazione saranno definite sulla base dei dati raccolti, degli audit energetici e delle soluzioni utilizzate con successo in altre iniziative.

Il Living Lab, i ricercatori delle università del Mediterraneo e gli stakeholders cercheranno di costruire una visione comune circa le difficoltà nella ristrutturazione energetica eco-sostenibile supportando il processo di decision making a livello regionale.

Sono sei i risultati attesi durante l’implementazione del progetto:
• 6 toolkits contenenti soluzioni passive per l’efficientamento degli edifici universitari
• 2 raccomandazioni politiche per l’efficientamento energetico degli edifici universitari
• 6 piani strategici transfrontalieri per l’efficientamento degli edifici universitari
• 6 energy audits svolti negli edifici universitari individuati
• 9 azioni pilota per l’efficientamento energetico
• 2 tipologie di trasferimento tecnologico per l’efficientamento energetico di edifici universitari

L’evento di lancio del progetto riunirà gli stakeholders più importanti interessati agli “Edifici Energeticamente Efficienti ”e metterà in risalto gli obiettivi e i risultati attesi del progetto.