L’inverter ibrido di Ingeteam compatibile con le batterie al litio di Pylontech

Ingeteam e Pylontech hanno testato e certificato, nei rispettivi laboratori di ricerca e sviluppo, la compatibilità dell’inverter ibrido INGECON® SUN STORAGE 1Play della prima (società spagnola specializzata in elettronica di potenza e controllo) con le batterie POWERCUBE X1/X2 e FORCE H1/H2 della seconda (società cinese, pioniere nella produzione di batterie al litio).

La connessione delle due soluzioni – come riporta un comunicato di  Pylontech – consente di creare sistemi ibridi che combinano la potenza del fotovoltaico con l’accumulo di energia, senza la necessità di aggiungere ulteriori inverter.

Inoltre, è anche possibile creare sistemi autonomi e operare in modalità di autoconsumo o di backup della batteria, (UPS, Uninterruptible Power Supply). Pertanto, per i sistemi connessi alla rete l’energia solare generata durante il giorno può essere immagazzinata per il consumo notturno, fornendo i rapporti di autoconsumo più elevati possibili.  Grazie alla possibilità di operare in modalità backup, l’alimentazione viene invece mantenuta in caso di interruzione della rete.

L’inverter Ingeteam – progettato per essere utilizzato in installazioni residenziali e aziendali – consente di collegare un impianto fotovoltaico  e il blocco delle batterie alla stessa unità, riducendo così il costo del sistema nel suo complesso.

Dal canto loro, le batterie HV al litio di Pylontech coprono un intervallo di tensione da 90 a 315 V, e offrono una capacità da 7 a 24,5 kWh. Questo grazie a un sistema modulare che offre la flessibilità per sfruttare al massimo l’energia del sistema.