zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeRisparmio energeticoIntesa Comune Firenze-Engie, risparmio energia per 400 edifici
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

Intesa Comune Firenze-Engie, risparmio energia per 400 edifici

Il Comune di Firenze avvia con Engie quello che viene definito dal sindaco Dario Nardella “il più importante programma di riqualificazione energetica della città” con l’efficientamento e la riduzione dei consumi di oltre 400 edifici.

Gli interventi prevedono un investimento da parte di Engie di quasi 20 milioni di euro: le risorse del Comune ammontano a 9 milioni di euro l’anno per nove anni. Il progetto interessa 7 musei, 152 scuole, 302 immobili tra luoghi di cultura, biblioteche uffici, magazzini, centri per anziani e di aggregazione, alloggi, cimiteri e strutture sportive: tra gli edifici coinvolti Palazzo Vecchio, la chiesa convento di Santo Spirito, il Museo del ciclismo Gino Bartali e la Biblioteca del Palagio di Parte Guelfa.

Tra le strutture sportive figurano, oltre allo stadio Franchi, anche la piscina Costoli, il campo da baseball Cerreti e lo stadio Luigi Ridolfi.

L’obiettivo è l’abbattimento delle dispersioni termiche, la conseguente riduzione dei consumi e interventi di integrazione di energie da fonti rinnovabili. Sul fronte della sostenibilità i lavori di efficientamento energetico renderanno possibili risparmi del 30% per i consumi di energia termica e del 23% per quella elettrica: complessivamente, è stato spiegato, “saranno evitate oltre 45mila tonnellate di Co2, corrispondenti alla quantità assorbita ogni anno da 250.000 alberi”.

“Abbiamo firmato con Engie un contratto storico – dichiara il sindaco Dario Nardella – che nasce dalla convenzione nazionale Consip e che prevede 9 milioni l’anno da parte nostra e un investimento notevole per la società. Grazie a questo accordo lavoreremo sull’efficientamento energetico delle nostre scuole, dei nostri edifici pubblici, degli impianti sportivi e sui nostri musei”. Per Monica Iacono, ceo di Engie Italia, “efficientamento energetico e produzione di energia rinnovabile devono andare di pari passo e il progetto avviato con l’amministrazione comunale fiorentina dimostra come anche in contesti con un patrimonio immobiliare di enorme valore storico sia possibile intervenire con soluzioni innovative per garantire conservazione e riqualificazione energetica”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati