Le strutture di Nordex per un nuovo parco eolico nell’alto Molise

Sono terminate in questi giorni le operazioni di transito di 7 impianti eolici completi nel bacino di Punta Penna, più esattamente nel porto di Vasto (in Abruzzo). Un carico costituito da 28 sezioni torri, corredato dalle rispettive nacelle per le turbine, drive train e 7 hub, tutti pezzi dal peso singolo di 70 tonnellate; oltre a 21 pale, ognuna della lunghezza di circa 75 metri e un peso di 20 tonnellate.

Gli impianti, riporta una nota, sono costruiti dalla danese Nordex, e sono destinati alla realizzazione di un parco eolico nell’alto Molise.

In merito è intervenuto Pietro Marino dell’Agenzia Marittima Vastese e Presidente dell’Associazione di operatori economici di Punta Penna: “Va ricordato che il porto di Vasto rientra nella rete dei 5 terminal più importanti utilizzati per l’importazione e la distribuzione di impianti eolici. Un elemento caratterizzante dello scalo abruzzese, che gli consente di rientrare tra i programmi di infrastrutturazione previsti dalle linee guida del PNNR  ”.

Soddisfazione per il lavoro svolto dall’Agenzia Marittima Vastese è stato espresso dalla committenza che, ancora una volta, ha potuto testare l’affidabilità e la professionalità delle maestranze impegnate nelle varie operazioni di carico e scarico.

La portualità – conclude la nota -, anche in questo periodo di crisi economica internazionale e locale, “si conferma un tema di estrema importanza e meritevole della giusta attenzione della politica locale e regionale“.

 

Previous articleLa Norvegia brucia le tappe: già dal 2022 sul mercato solo auto elettriche
Next articleHitachi Energy, tecnologia “green” per la rete elettrica di Abu Dhabi