La Norvegia brucia le tappe: già dal 2022 sul mercato solo auto elettriche

La Norvegia corre forte… con l’elettrico e anticipa i tempi! Lo stop all’immissione di auto con motore a combustione sarà in vigore entro il 2022. Da quest’anno, quindi, i nuovi veicoli acquistabili saranno esclusivamente elettrici. Il traguardo che il governo di Oslo si era posto entro il 2025 – grazie anche a un robusto programma di incentivi economici – è stato anticipato di ben tre anni.

Gli ultimi veicoli con motore a combustione interna saranno comunque venduti nelle concessionarie, ma già nel mese di aprile – secondo i calcoli del consiglio norvegese per le informazioni sul traffico stradale – l’ultimo mezzo a benzina o diesel dovrebbe uscire dalle concessionarie. Le automobili tradizionali potranno essere vendute ancora solo nel mercato dell’usato.

La Norvegia si conferma così uno dei Paesi in cui la mobilità elettrica è più diffusa: nei primi otto mesi del 2021, il 72% delle nuove auto acquistate era di tipo elettrico, il 20,4% ibridi e ibridi plug-in e appena il 7,8% a benzina o diesel.

I dati del mercato testimoniamo dunque come la gran parte dei norvegesi preferisca l’auto elettrica perché la trova più economica e pratica, nonché più ecologica, grazie a un mix energetico che consente un risparmio di CO2 del 98 per cento rispetto a un veicolo alimentato con combustibili fossili.

Tra gennaio e agosto di quest’anno, fra le 50 auto più vendute, ben 47 sono state a basso impatto ambientale: 30 elettriche, 14 ibride plug-in e 3 ibride; in testa alla classifica c’è la Tesla Model 3, seguita dalla Toyota Rav4 Prime

Previous articleMISE, Giorgetti: “Dal PNRR investimenti anche su rinnovabili e batterie”
Next articleLe strutture di Nordex per un nuovo parco eolico nell’alto Molise