Inverter Sungrow per alimentare il progetto cileno da 400 MW di Enel

Sungrow Power Supply Co – tra i leader nel settore degli inverter fotovoltaici – ha dato un forte impulso al suo portafoglio in America Latina, stipulando un contratto per l’installazione di un impianto da 400 MW in Cile.

Un nuovo accordo vedrà il produttore fornire i suoi inverter centrali da 1500Vdc a un impianto che Enel sta sviluppando a Copiapó, una città nel deserto di Atacama in Cile.

La tecnologia “chiavi in ​​mano” di Sungrow da 6,25 MW sarà aggiunta al progetto fotovoltaico, considerato il più grande mai visto in Cile fino ad oggi, una volta iniziata la costruzione entro la fine dell’anno.

Con livelli di efficienza fino al 99% e un rapporto CC / CA massimo fino a 1,5, gli inverter soddisfano i requisiti cileni per la sicurezza dei terremoti. “Essi sono la soluzione ideale per l’ambiente Atacama, uno dei più aridi del mondo“, afferma Sungrow in una nota.

Una volta operativo, il progetto 400MW di Enel è pronto a dare energia a una scena fotovoltaica cilena già in crescita. A 2.13 GW l’anno scorso, il paese è in America Latina tra i primi tre per la capacità solare installata senza la necessità di tariffe feed-in.

L’impianto entra a far parte di una serie completata da Enel nel nord del Cile, con progetti da 160 MW e 97 MW connessi nel solo 2016. L’azienda è stata tra i principali vincitori di un’asta rinnovabile nel 2017, con un fatturato di 116 MW in contratti solari.

I