zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeFotovoltaicoIn India i tetti delle stazioni ferroviarie diventeranno fotovoltaici
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

In India i tetti delle stazioni ferroviarie diventeranno fotovoltaici

Le ferrovie indiane – il più grande consumatore di elettricità della nazione, con il 2,4% del consumo totale – prevedono di installare entro il 2021-22 moduli fotovoltaici da 500 MW sui tetti delle stazioni per ridurre la dipendenza da combustibili fossili. L’annuncio è stato dato dal Ministro delle Ferrovie e del Commercio e dell’Industria, Piyush Goyal.

Le società che realizzano gli impianti avranno la possibilità di acquistare direttamente dalle ferrovie indiane l’energia prodotta. Oltre agli impianti fotovoltaici sui tetti delle stazioni, le ferrovie prevedono di realizzare progetti solari su vasta scala, anche a terra.

Le ferrovie indiane, come detto, sono il primo consumatore di energia dell’India e da anni stanno lavorando per soddisfare la propria domanda energetica con fonti rinnovabili. Si stima che il consumo di energia elettrica delle ferrovie indiane sia oltre il 2 per cento dell’intero consumo di energia elettrica del paese, per una bolletta energetica che si traduce in 5 miliardi di dollari americani ogni anno.

In termini di installazione suddivise tra le tre grandi reti ferroviarie indiane, il progetto vede la South Western Railway condurre con 132 numero di stazioni dotate di pannelli solari, seguita dalla East Central Railway (105) e dalla North Western Railway (104).

I pannelli solari saranno installati in altre stazioni a seconda della disponibilità e fattibilità del sito“, ha specificato Goyal. Che ha poi aggiunto: “Le offerte per una capacità di 500 MW sono state assegnate da Railway Energy Management Company Limited e sono in fase di esecuzione. Questo coprirà i tetti dei rifugi delle piattaforme delle stazioni ferroviarie e vari altri edifici ferroviari”.

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati