In Alto Adige si amplia flotta di auto a idrogeno con dieci Hyundai Nexo

Hyundai continua a scommettere sulla tecnologia a idrogeno. La filiale italiana della casa sudcoreana ha consegnato alla Giunta provinciale di Bolzano dieci esemplari della Nexo a celle a combustibile.

Le Hyundai Nexo vanno a sommarsi alla già esistente flotta di auto a idrogeno della società già circolanti in Alto Adige; parco-macchine che include la prima Nexo “italiana”, consegnata ad Autostrada del Brennero nel 2019, e le 12 unità di SUV Hyundai ix35 Fuel Cell, sulle strade della regione già dal 2014.

A consegnare le vetture a SASA – azienda di trasporto pubblico delle città di Bolzano, Merano e Laives – è stato lo stesso Andrea Crespi, Direttore Generale di Hyundai Italia.

A sua volta, la SASA distribuirà le Hyundai Nexo a varie realtà del territorio attraverso formule di noleggio a lungo termine. Con vantaggi anche economici: un pieno costa sui 60 euro, visto che il prezzo di un kg di idrogeno è di 11,29 euro più Iva. Questi dieci esemplari fanno seguito alla prima Nexo consegnata ad Autostrada del Brennero nel 2019, e alle dodici unità di Hyundai ix35 Fuel Cell sulle strade della regione già dal 2014.

 

 

 

 

Previous articleA Roma la presentazione del “Rapporto 2020 sull’economia circolare in Italia”
Next articleGSE, contatore incentivi fonti rinnovabili ancora in aumento