Iberdrola accende la più grande centrale solare d’Europa

Iberdrola, tra i leader nel settore delle energie rinnovabili, ha acceso la più grande centrale solare d’Europa. L’impianto Francisco Pizarro Pv da 590 megawatt sta ora contribuendo alla rete elettrica nel sud-ovest della Spagna.

Il progetto di energia solare da 300 milioni di euro (307 milioni di dollari), il più grande finora realizzato dall’azienda, fornirà energia a circa 335.000 abitazioni nella regione ed eviterà 150.000 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno.

Sulla base di contratti di acquisto di energia a lungo termine stipulati con il colosso delle bevande PepsiCo, con il gigante farmaceutico Bayer e con i comuni di Torrecillas de la Tiesta e Aldeacentenera, nella regione dell’Estremadura, Iberdrola ha costruito l’impianto fotovoltaico.

Questi accordi, secondo una nota di Iberdrola, “danno consistenza alle opportunità di investimento e si sono evoluti in uno strumento ideale per supervisionare la fornitura di energia elettrica dei grandi clienti che si impegnano ad accelerare la rivoluzione energetica per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e di quelli che si dedicano a un uso sostenibile e pulito”.

Con 19,3 GW di energia rinnovabile funzionante, Iberdrola ha stanziato 14,3 miliardi di euro per lo sviluppo di parchi solari ed eolici e per un’iniziativa di energia distribuita entro il 2025.

L’azienda sostiene che l’Estremadura “è destinata a svolgere un ruolo importante” nel suo portafoglio di investimenti in Spagna. Iberdrola prevede di installare 2,8 GW di energia primaria nella zona nei prossimi 3 anni, con un capitale investito di oltre 1,7 miliardi di euro.

 

Previous articleBankitalia: gara per ricariche auto elettriche in sedi Roma
Next articleCATL investe 7,3 miliardi per impianto di batterie in Ungheria