Festival della Green Economy, appuntamento a Trento dal 28 febbraio

Nel futuro si potrà viaggiare a emissioni zero? È possibile ridurre la chimica in agricoltura? Come gestire i grandi flussi del turismo mondiale? Il sistema moda può essere effettivamente sostenibile? Quale impatto avrà la sostenibilità sul mondo della finanza? L’architettura sta affrontando in maniera adeguata le questioni relative al risparmio energetico e all’utilizzo di nuovi materiali meno impattanti? A queste e altre domande proverà a rispondere il Festival della Green Economy, che si svolgerà a Trento dal 28 febbraio al 1 marzo (il 27 si terrà il “saluto di benvenuto” da parte delle istituzioni locali).

Il Festival per l’edizione 2020 triplica la sua dimensione – riporta il comunicato diffuso –  chiamando a Trento 300 relatori, tra i più importanti esponenti dell’economia, della finanza, e delle istituzioni attenti ai temi della sostenibilità, per affrontare le questioni cruciali dell’economia verde in un totale di 60 eventi.

La kermesse da quest’anno vedrà una novità, per la prima volta si articolerà in una parte generale – dedicata ai grandi temi dell’economia verde, come il cambiamento climatico, l’energia rinnovabile, la sfida della sostenibilità per le imprese, la svolta sostenibile del capitalismo –, alla quale si affiancheranno sei cicli composti ciascuno da sette incontri, che si svolgeranno tra il pomeriggio di venerdì 28 febbraio e per l’intera giornata di sabato 29 febbraio.

Ogni ciclo di convegni avrà una diversa area tematica – trasporti e mobilità, turismo, abbigliamento e tessile, edilizia e architettura, finanza, chimica verde e agricoltura – e vedrà la partecipazione di esperti del settore, ricercatori e docenti universitari, imprenditori, esponenti delle istituzioni, allo scopo di approfondire e discutere le più interessanti questioni legate all’economia verde.

Si partirà nel pomeriggio di venerdì 28 febbraio con il primo evento, dal titolo “Ict e Big Data al servizio del turismo sostenibile”, che vedrà gli interventi di esperti di tecnologia utilizzata in chiave turistica. Seguirà l’incontro intitolato “Destinazione: città sostenibili. Gestire il successo, educare i turisti”, durante il quale si alterneranno gli interventi di figure di rilievo, che operano in campo turistico sia nel pubblico sia nel privato.

Per consultare l’agenda completa degli appuntamenti e per tutte le altre informazioni cliccare qui.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here