Aggiornato Contatore Termico GSE: ai privati il 73% degli incentivi erogati

Il Gestore Servizi Energetici (GSE) ha aggiornato sulla sua homepage il Contatore del Conto Termico (D.M. 28/12/12 e D.M. 16/02/2016) che consente di monitorare l’andamento degli incentivi impegnati attraverso il meccanismo. Questo supporta la realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni.

Dall’avvio del meccanismo ad oggi, nel complesso sono stati impegnati 822 milioni di euro di cui 606 milioni per interventi realizzati da privati (73,7%) e 216 milioni per interventi realizzati dalla Pubblica Amministrazione (26,3%).

Gli incentivi erogati nel 2019 tramite Conto Termico – informa il gestore – ammontano complessivamente a 264 milioni, di cui 211 milioni ad interventi realizzati da privati e 53 milioni ad interventi realizzati dalla PA.

L’impegno di spesa per il 2020 ammonta complessivamente a 162 milioni, con un incremento di 29 milioni rispetto al mese precedente per effetto delle nuove richieste ammesse agli incentivi per le quali è previsto il pagamento dei corrispettivi nell’anno in corso.

L’impegno di spesa per il 2020 è rivolto per 94 milioni ad interventi realizzati da privati e 68 milioni ad interventi realizzati dalla PA di cui 56 mediante prenotazione. I tre importi di incentivi impegnati sono compatibili con i limiti di spesa annui previsti per privati, PA e prenotazioni nel meccanismo pari rispettivamente a 700, 200 e 100 mln.

 

 

Previous articleEnergy storage, Shell annuncia la più grande batteria al litio d’Europa
Next articleFestival della Green Economy, appuntamento a Trento dal 28 febbraio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here