Eolico offshore: nel New England nasce il progetto OceanGrid con rete da 16 GW

Anbaric – sviluppatore statunitense di impianti eolici connessi alla rete elettrica – ha presentato il progetto OceanGrid da sviluppare nel New England meridionale: una rete da 16 GW al largo della costa nord-orientale per collegare i progetti eolici offshore pianificati nella regione.

La rete di trasmissione, sulla piattaforma continentale esterna, sarebbe indipendente, e l’accesso aperto collegherebbe le aree esistenti di noleggio del vento fornendo energia alla rete terrestre.

I vantaggi includeranno maggiore efficienza, maggiore affidabilità, minori impatti ambientali e la capacità di dirigere l’energia verso aree specifiche, come Boston, Rhode Island e Connecticut, secondo Anbaric. La “spina dorsale” della trasmissione verrebbe sviluppata in fasi di 20 anni.

Ogni giorno diventa più chiaro che la rete di trasmissione deve aprire la strada a maggiori dimensioni, affidabilità ed efficienza, proprio come succede in Europa“, ha dichiarato Edward Krapels, CEO di Anbaric.

I singoli sviluppatori di parchi eolici hanno dato il via al settore, – prosegue Krapels – ma ora abbiamo bisogno di una rete in rete per ridurre al minimo i conflitti e creare un sistema di trasmissione offshore veramente affidabile che decresca sostanzialmente i progetti eolici”.

 

 

 

 

Previous articleFotovoltaico integrato negli edifici: appuntamento a LOPEC 2020
Next articleFondazione Bruno Kessler, al top in Italia per la ricerca