Eolico offshore, Falck Renewables e BlueFloat coppia vincente per tre gare in Scozia

Falck Renewables e BlueFloat Energy hanno annunciato il successo di tre delle offerte della partnership nell’ambito dell’asta ScotWind, condotta da Crown Estate Scotland per aggiudicare le concessioni dei fondali marini per lo sviluppo di progetti eolici marini su larga scala al largo delle coste scozzesi. Due dei progetti proposti dalla partnership sono stati concessi da Crown Estate Scotland insieme a un sito proposto a est di Caithness, che sarà sviluppato dalla partnership composta da Falck Renewables, BlueFloat Energy e Orsted.

Le tre aree – riporta il quotidiano MF – potrebbero ospitare un totale di circa 3 Gw di capacità eolica marina con tecnologia galleggiante. I progetti potrebbero essere operativi entro la fine del decennio, previo ottenimento delle autorizzazioni e delle connessioni alla rete. Le proposte vincenti hanno combinato la conoscenza e l’esperienza di BlueFloat Energy nello sviluppo, nel finanziamento e nella realizzazione di progetti eolici marini galleggianti con il forte track record di Falck Renewables nello sviluppo di progetti a livello globale e gli oltre 15 anni di esperienza nel community engagement in Scozia.

La partnership formata da Falck Renewables, BlueFloat Energy e Orsted ha iniziato a lavorare con l’impresa sociale cooperativa Energy4All, esperta di community ownership, su un nuovo schema che permetterà ai residenti in Scozia e alle comunità scozzesi di condividere i benefici finanziari dei progetti di energia eolica marina che la partnership si appresta a sviluppare.

Previous articleLucart sceglie Enel X per proseguire nel percorso di decarbonizzazione
Next articleTesla, slitta al 2023 la produzione del pick-up elettrico