Lucart sceglie Enel X per proseguire nel percorso di decarbonizzazione

Lucart sceglie Enel X, business line del Gruppo Enel, per disegnare un modello di sviluppo industriale sostenibile in termini economici e ambientali. L’azienda cartaria –  conosciuta per i brand Tenderly, Grazie Natural e Tutto Pannocarta – ha avviato un percorso di riduzione delle emissioni climalteranti dei suoi impianti di produzione con l’installazione di un impianto fotovoltaico da 3 MWp nello stabilimento di Diecimo, in provincia di Lucca.

L’impianto – riporta un comunicato – genererà oltre 3 GWh l’anno di energia verde e consentirà di ridurre le emissioni di CO2 di 1.160 tonnellate l’anno.

L’accordo con Lucart dimostra ancora una volta quanto per Enel X sia importante mettere a disposizione delle più importanti aziende del Paese tecnologie all’avanguardia che rendono i siti produttivi meno onerosi e più sostenibili“, ha dichiarato Augusto Raggi, Responsabile di Enel X Italia.

Da sempre siamo attentissimi alle modalità di produzione dell’energia elettrica e del calore necessari per realizzare e trasformare la carta nei prodotti per l’igiene che usiamo tutti i giorni a casa e al lavoro“, ha dichiarato Massimo Pasquini, Amministratore Delegato del Gruppo Lucart, sottolineando che quello di Diecimo sarà uno degli impianti privati più grandi mai installati in Toscana.

Le attività che Enel X avvierà presso gli stabilimenti di Lucart interesseranno diversi aspetti della filiera produttiva dell’azienda che in futuro prevede l’istallazione di ulteriori impianti per la produzione di energia rinnovabile. Sono allo studio soluzioni integrate dedicate alle imprese del settore cartario e al suo indotto che riguardano la generazione distribuita, la flessibilità, l’efficienza energetica, la decarbonizzazione e la mobilità sostenibile.

Previous articleENEA, al via i test per produrre energia elettrica dalle onde del mare
Next articleEolico offshore, Falck Renewables e BlueFloat coppia vincente per tre gare in Scozia