Enertronica Santerno, progetto di repowering da 1,7 MW per impianto FV

Enertronica Santerno ha comunicato di aver completato, tramite la propria partecipata Enertronica SGR, la procedura autorizzativa avente ad oggetto l’ampliamento della potenza di un proprio impianto fotovoltaico sito in Italia meridionale, dall’originaria potenza di 1 MW a 2,7 MW (di seguito “Impianto”).

Il completamento della procedura autorizzativa – riporta un comunicato della società – è avvenuto nel rispetto del D.L. 76/2020 (cd Decreto Semplificazioni) il quale ha previsto numerose semplificazioni in materia di iter autorizzativi degli impianti da fonti rinnovabili.

Nello specifico, l’ampliamento dell’Impianto realizzato su suolo industriale già di proprietà della Enertronica SGR permetterà di incrementare la potenza e la redditività dello stesso. Le attività di costruzione e repowering della porzione esistente di Impianto, il cui valore stimato, al netto del sistema di accumulo elettrochimico, è pari a circa 2 milioni di euro avranno luogo tra la fine del 2021 e gli inizi del 2022.

Tali attività prevedono la costruzione chiavi in mano (comprensiva di ingegneria e sviluppo autorizzativo) e la fornitura di tutti gli apparati elettronici di produzione della Enertronica Santerno. Al momento le attività sono previste in modalità BOT e quindi saranno realizzate con risorse proprie del Gruppo. Si prevede, però, data la elevata richiesta del mercato che la cessione dell’asset possa avvenire già in fase di costruzione o anche prima dell’inizio delle attività.

 

Previous articleRisultati da record per le cooperative energetiche promosse da ForGreen Spa SB
Next articleGse, al via campagna di monitoraggio impianti FV incentivati fino a 800 kWp