Gse, al via campagna di monitoraggio impianti FV incentivati fino a 800 kWp

Monitorare il livello di performance degli impianti fotovoltaici di potenza inferiore a 800 kW, incentivati in Conto Energia. Questo l’obiettivo della seconda campagna di Alerting ideata dal Gestore dei servizi energetici (Gse), partita il 30 aprile scorso.

L’iniziativa – ha annunciato il Gse in una nota sul proprio sito – prevede la condivisione di circa 12.000 comunicazioni con gli operatori titolari di impianti poco performanti che, nel corso del 2020, sono stati caratterizzati da ore equivalenti annuali inferiori alla soglia del 60% rispetto al valore medio delle ore equivalenti annuali del cluster di riferimento.

Il servizio di alerting è automaticamente attivo e non è necessaria alcuna registrazione. La mancata ricezione della comunicazione non conferma un livello di performance adeguato dell’impianto, ma potrebbe dipendere dall’assenza di requisiti che non consentono l’inclusione nel perimetro del modello di analisi adottato.

Per offrire un supporto mirato il Gestore ha ideato un nuovo servizio “premium” rivolto a chi ha compilato il questionario allegato alla comunicazione del 2019. I soggetti coinvolti avranno, dunque, la possibilità di confrontare le performance del 2020 con quelle registrate nel 2019.

 

 

Previous articleEnertronica Santerno, progetto di repowering da 1,7 MW per impianto FV
Next articleLa Sardegna accoglie 1.176 nuovi punti di ricarica Enel X