ElectReon, test in Italia per innovativo sistema di ricarica induttiva

La società israeliana ElectReon Wireless, specializzata in soluzioni per veicoli a zero emissioni, ha annunciato che testerà il suo sistema di ricarica induttiva anche in Italia, e precisamente lungo un tratto dell’autostrada A35, nota anche con la sigla BreBeMi.

All’inizio del 2020 – riporta un comunicato della società – è stato infatti firmato un Memorandum Of Understanding non vincolante tra le due società, che è diventato ufficiale dallo scorso 30 ottobre.

Il sistema di ElectReon Wireless permette ai veicoli di potersi ricaricare mentre corrono tranquillamente sulle strade dotate di queste infrastrutture. Alcuni test sono stati già effettuati con un buon esito a Tel Aviv, lungo un tratto di strada di 600 metri.

L’accordo della durata di 36 mesi prevede di dotare un tratto lungo 1 Km dell’autostrada A35 che collega Milano a Brescia del sistema di ricarica induttiva. Se la sperimentazione iniziale darà esito positivo, l’infrastruttura di ricarica per auto elettriche potrebbe venire ampliata ulteriormente arrivando a coprire tutto il tratto autostradale (62 Km). Il costo complessivo del progetto potrebbe arrivare a superare gli 80 milioni di euro. L’investimento sarà a carico di BreBeMi, mentre ElectReon Wireless fornirà l’infrastruttura di ricarica.

L’obiettivo di questa sperimentazione è di valutare l’efficienza della ricarica su strade dove le auto corrono ad alta velocità. Sino ad ora, infatti, i test erano stati effettuati a bassa velocità. Ovviamente, sarà necessario utilizzare veicoli elettrici dotati di un particolare dispositivo che permetta di sfruttare le bobine per la ricarica induttiva immerse nell’asfalto.

 

Previous articleInquinamento, la Corte di Giustizia Ue boccia l’Italia
Next articleSuperbonus 110%: InfoCamere lancia piattaforma per le PMI