Economia circolare, iniziativa di Enel trasforma oggetti in disuso in opere d’arte

Trasformare vecchi oggetti in qualcosa di nuovo e di bello grazie al riuso e al riciclo artistico e, soprattutto, alla partecipazione attiva dei cittadini. E’ l’obiettivo di “Enel in Circolo”, iniziativa di Enel Energia che porta l’economia circolare e la sostenibilità nelle città, e che in questi giorni approda a Padova, dopo la tappa di Milano.

Un’iniziativa progettata nel 2021 e nata per far sì che la cultura dell’economia circolare e della sostenibilità raggiungesse in maniera concreta le città italiane” con “l’obiettivo di coinvolgere in prima persona i cittadini che devono fare qualcosa di attivo per rimettere in circolo gli oggetti dando loro nuova vita”, ha dichiarato all’Adnkronos Barbara Serafini, responsabile Comunicazione Commerciale e Content Management Enel Energia. Un’iniziativa green per il territorio perché “l’economia circolare – spiega – ha un ruolo centrale all’interno della sostenibilità ed Enel ha degli obiettivi importantissimi sulla diffusione della circolarità e della sostenibilità in tutto il mondo”.

Fino al 14 novembre nei cinque Spazio Enel di Padova, i cittadini possono dunque depositare oggetti in disuso, come piccoli elettrodomestici e soprammobili, e partecipare attivamente, grazie all’aiuto dell’artista Dario Tironi, alla realizzazione di un’opera d’arte dimostrando come ciò che non utilizziamo più possa avere nuova vita. In centro, lungo via Cavour, è allestito un percorso espositivo composto da 10 teche contenenti rifiuti diventati opere d’arte grazie alla manipolazione esperta dell’artista: su ogni opera è affissa una didascalia per spiegare come partecipare alla raccolta di oggetti organizzata da Enel Energia. La mostra termina a piazza Cavour con un’opera dell’artista realizzata con oggetti di scarto, mentre altre quattro opere della stessa serie sono esposte negli Spazio Enel Partner della città fino al termine dell’iniziativa.

Siamo partiti da Milano in primavera, appena la pandemia e le regole ce lo hanno consentito e abbiamo coinvolto tutti i negozi della città e adesso le opere realizzate dall’artista Dario Tironi con gli oggetti raccolti a Milano sono in mostra a Padova; queste stesse opere e quelle che poi verranno realizzate con gli oggetti di Padova andranno in giro in altre città italiane, nel 2021 e nei primi mesi del 2022”, ha continuato Serafini.

Un evento per la cittadinanza che intende anche rafforzare il legame con il territorio. “Enel da sempre ha nel suo Dna la vicinanza al territorio ed Enel Energia manifesta questa sua vicinanza tramite i propri punti vendita che abbiamo chiamato Spazio Enel, ne abbiamo circa 80 in Veneto e nella sola provincia di Padova ben 13. Questi Spazio Enel vogliono essere dei luoghi aperti dove la cittadinanza può venire, informarsi, avere consulenza e quindi il miglior servizio possibile sul mondo dell’energia”, ha dichiarato Marco Frattini, responsabile macro area Nord Est di Enel Energia.

Previous articleBTicino, nuove wallbox e stazioni di ricarica per veicoli elettrici
Next articleFV sul tetto, i nuovi moduli di BISOL pensati per l’integrazione architettonica