FV sul tetto, i nuovi moduli di BISOL pensati per l’integrazione architettonica

BISOL Group – produttore del settore fotovoltaico con sede centrale in Slovenia e uffici di rappresentanza in Italia, Belgio, Francia – ha ampliato la sua gamma di moduli FV Spectrum con nuovi vetri colorati e nuove potenze. L’obiettivo, riporta una nota della società, è quella di rispondere all’esigenza di integrazione architettonica degli impianti fotovoltaici sui tetti e sulle facciate degli edifici.

Al momento sono disponibili i pannelli Deep Red da 320 W, sviluppati per la maggior parte dei tetti europei grazie alla particolare tonalità color mattone e alla potenza elevata; i moduli Forest Green da 300 W, per l’integrazione dell’impianto con il paesaggio; i pannelli Terracotta Orange da 280 W; infine i moduli Alabaster White da 220 W, per mimetizzare con facilità l’impianto anche su grandi superfici e, al tempo stesso, mantenere freschi gli edifici.

BISOL è attiva nell’industria del fotovoltaico dal 2004, anno in cui ha avviato la produzione dei moduli. La società si dedica esclusivamente al settore fotovoltaico e nel proprio portafoglio ha incluso, oltre alla produzione dei moduli, anche le soluzioni dedicate al montaggio degli stessi e gli investimenti in impianti per la produzione di energia solare.

Previous articleEconomia circolare, iniziativa di Enel trasforma oggetti in disuso in opere d’arte
Next articlePininfarina firma il design dell’auto elettrica di Hon Hai