Covid-19, Italia Solare: “Consentiti gli interventi su impianti FV”

ITALIA SOLARE ha contattato la Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’obiettivo di ricevere chiarimenti riguardo agli interventi su impianti fotovoltaici esistenti, anche a fronte delle nuove restrizioni legate al contenimento del coronavirus.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la comunicazione di Federico Brucciani, segretario dell’Associazione che rappresenta l’intera filiera dell’industria fotovoltaica.

ITALIA SOLARE ha contattato la Presidenza del Consiglio dei Ministri (PdC) al fine di avere una interpretazione coerente e condivisa della nuova normativa (DPCM del 22 marzo 2020) che restringe ulteriormente le attività economiche permesse fino al 3 aprile 2020. La PdC ci ha consigliato di fare riferimento alle Prefetture competenti per il territorio di interesse.

Da una verifica telefonica con la Prefettura di Monza, ci hanno comunicato che a loro avviso sono consentiti lavori di intervento su impianti FV esistenti perché di interesse pubblico, siano essi per alimentazione di utenze residenziali o industriali che per immissione totale in rete, mentre non sono consentiti interventi di nuove installazioni in quanto comunque differibili senza impatti sugli utenti (che hanno già l’energia elettrica) o sulla collettività.

Questa è chiaramente un’interpretazione di buon senso ma è consigliabile che ognuno di voi faccia riferimento alla propria Prefettura per chiedere il rispettivo parere che, stando a quanto comunicato dalla Prefettura di Monza, sarà solo telefonico in quanto non hanno disposizioni per rilasciare documenti di interpretazione del decreto della Presidenza del Consiglio.

Ulteriore consiglio è quello di chiedere alle Prefetture competenti le eventuali procedure e modalità per ottenere il nulla osta ad intervenire. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here