Bisol Group ottiene la nuova certificazione ISO richiesta dal GSE per il revamping

BISOL Group – produttore europeo di moduli FV con sede centrale in Slovenia e uffici di rappresentanza in Italia, Belgio, Francia – ha comunicato di aver ottenuto la nuova certificazione ISO 45001, ritenuta dal GSE (Gestore dei servizi energetici)  indispensabile per i progetti di revamping di impianti incentivati.

La nuova certificazione ISO 45001 sostituisce il precedente Sistema di gestione della salute e della sicurezza dei lavoratori (Ohsas18001) e introduce regole più rigide per la sicurezza dei dipendenti. Questo nuovo standard riduce i rischi sul posto di lavoro e crea condizioni migliori e più sicure.

Contestualmente BISOL ha superato anche l’iter per il rinnovo delle certificazioni ISO 9001 (Sistemi di gestione della qualità), e ISO 14001 (Sistemi di gestione ambientale).

Come noto agli addetti ai lavori, questi certificati sono requisiti obbligatori per assicurare l’uso di moduli fotovoltaici prodotti in stabilimenti che operano con elevati standard qualitativi nel rispetto dell’ambiente e dei propri dipendenti.

 

 

Previous articleAcciona, contratto di fornitura energetica con colosso cileno dell’agroalimentare
Next articleAste Terna: a EGO Energy assegnato un totale di 116,5 MW