Elettrodomestici, la guida di ENEA alle nuove etichette energetiche

L’ENEA (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha pubblicato la guida/vademecum “L’Etichetta Energetica 2021″, che illustra nel dettaglio le etichette energetiche che è possibile trovare sugli apparecchi domestici, professionali e commerciali a partire da questo mese di marzo (come per esempio gli
apparecchi di refrigerazione con funzione di vendita diretta). Prodotti alimentati da energia elettrica, il loro consumo di elettricità e i costi associati alle varie classi di efficienza energetica.

L’Etichetta Energetica è un documento che informa i consumatori su caratteristiche e consumi di energia di ciascun modello di elettrodomestico in vendita. Come documento è molto importante, da considerare al momento dell’acquisto di un nuovo elettrodomestico, perché permette di valutare i costi di esercizio di ciascun apparecchio, aiutando a scegliere, a parità di caratteristiche tecniche, l’elettrodomestico a più basso consumo energetico.

L’Etichetta Energetica è obbligatoria in tutti i paesi membri dell’Unione Europea. Deve essere esposta dal negoziante, davanti o sopra tutti gli apparecchi in vendita, anche se ancora imballati. Nel caso di acquisti fatti per corrispondenza o on-line, il venditore deve rendere note le prestazioni energetiche e funzionali del prodotto nel catalogo di offerta al pubblico.

Il successo dell’etichettatura energetica ha favorito lo sviluppo di prodotti sempre più efficienti sotto il profilo energetico e con migliori caratteristiche tecniche e prestazioni funzionali, ma l’attuale sistema di etichettatura basato su una scala da A+++ a G è diventato sempre meno capace di differenziare adeguatamente i modelli di prodotto a causa della progressiva saturazione delle tre classi di efficienza energetica più elevate. Per questo l’Unione Europea ha deciso di ritornare alla iniziale scala da A a G, di più semplice lettura per i consumatori.

A marzo 2019 la Commissione Europea ha adottato il formato e l’aspetto definitivo delle nuove etichette energetiche per sei gruppi di prodotti: lavastoviglie; lavatrici; frigoriferi, compresi i frigoriferi cantina; lampade; display elettronici, compresi i televisori, i monitor e i pannelli segnaletici digitali; frigoriferi commerciali con funzione di vendita diretta, categoria che sinora non aveva alcuna etichetta energetica.

Le nuove etichette per il primo gruppo di apparecchi con la scala da A a G – lavastoviglie, lavatrici, frigoriferi e congelatori, sorgenti luminose, display elettronici e apparecchi per la refrigerazione con funzione di vendita diretta – sono presenti nei negozi e online in tutta Europa a partire da oggi, 1º marzo 2021, accompagnate da una campagna d’informazione in tutta l’Unione Europea. Per tutti gli altri prodotti le etichette esistenti saranno sostituite gradualmente.

Per scaricare la guida “L’Etichetta Energetica 2021″ di ENEA clicca qui

 

 

Previous articleSefea Impact, 1,25 milioni per entrare nel business dell’eolico d’alta quota
Next articleTozzi Green, installati in Perù 14.000 kit FV per fornire energia alle aree più remote