zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeRicarica veicoli elettriciABB E-mobility e Scania effettuano con successo il primo test per lo...
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE

ABB E-mobility e Scania effettuano con successo il primo test per lo sviluppo di un sistema di ricarica da megawatt

Scania – fornitore di soluzioni di trasporto – ha installato e testato con successo un sistema di ricarica pilota da megawatt di ABB E-mobility, che rappresenta la prossima pietra miliare nello sviluppo di una soluzione di ricarica efficiente e ad alta potenza per i veicoli pesanti. La tecnologia consentirà di dimezzare i tempi di ricarica dei veicoli pesanti.

Entrambe le aziende sono impegnate a realizzare un futuro di trasporto a emissioni zero e a prendere l’iniziativa di sviluppare oggi la tecnologia di domani. Lo sviluppo di una soluzione per la ricarica rapida di questi veicoli elettrici commerciali, che garantirà anche un’autonomia significativa, rappresenta un passo importante verso l’aumento delle vendite di veicoli pesanti che possono essere guidati senza l’utilizzo di combustibili fossili.

I test iniziali, per dimostrare la fattibilità tecnica della ricarica ad alta corrente, sono un primo importante passo verso il futuro sistema MCS di ABB E-mobility. Ciò comporterà la progressiva diffusione di sistemi di ricarica ad alta potenza, a partire da 1500 Ampere (A), fino ad arrivare all’intera portata dell’MCS, fino a 3000A. Si tratta di uno standard di ricarica in cui Scania e ABB E-mobility hanno investito e che hanno contribuito a sviluppare in collaborazione con CharIN (lo standard MCS è previsto per il 2024).

La tecnologia MCS è fondamentale per i camion elettrici a lunga percorrenza di Scania, dove i tempi di guida e di riposo sono regolamentati dalla legge. Il veicolo può essere guidato per un massimo di 4,5 ore prima che l’autista debba fare una pausa di 45 minuti e durante questo periodo il camion deve ricaricarsi con energia sufficiente per operare per altre 4,5 ore. A causa delle dimensioni delle batterie, è necessaria una ricarica rapida e ad alta potenza.

Vediamo uno slancio per il trasporto elettrico e il nostro obiettivo è che il 50% di tutti i veicoli che vendiamo ogni anno entro il 2030 sia elettrico. Per raggiungere questo obiettivo è necessaria un’infrastruttura e l’MCS è un pezzo fondamentale del puzzle per l’infrastruttura futura“, afferma Fredrik Allard, responsabile della mobilità elettrica di Scania.

In qualità di leader globale nelle soluzioni di ricarica per veicoli elettrici, ABB E-mobility è all’avanguardia nella fornitura di infrastrutture di ricarica affidabili e di solide capacità di servizio che le flotte richiedono per passare con successo all’elettrico.

Chris Nordh, Global Head of the Fleet & Transit business di ABB E-mobility, ha aggiunto: “Siamo lieti di collaborare con Scania a questo importante progetto pilota, che costituirà un precedente per il settore e identifica uno dei modi in cui approcciamo in modo collaborativo le partnership di ricarica con gli OEM, verticalizzando efficacemente lo stack tecnologico per creare grandi esperienze per gli utenti finali.

Oggi è un giorno emozionante e ci auguriamo di raggiungere molti altri traguardi in futuro, mentre sviluppiamo ulteriormente un’esperienza di ricarica di qualità, affidabile e senza interruzioni per le flotte.”

A partire da quest’anno Scania potrà offrire autocarri con il connettore pre-standard MCS a clienti con esigenze specifiche, mentre la produzione inizierà nel 2024. ABB E-mobility introdurrà le nuove features della sua tecnologia MCS alla fine del 2024/inizio 2025.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati