E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
HomeFotovoltaicoGli inverter trifase di SolarEdge per il tetto FV di Torino Airport
SMART GLASS FORUM 2024 | 8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
E-CHARGE | 7-8 MAY 2024 - BOLOGNAFIERE
zeroEmission Medieterranean 2024

Gli inverter trifase di SolarEdge per il tetto FV di Torino Airport

SolarEdge Technologies, tra i leader mondiali nelle tecnologie smart energy, è tra i protagonisti dell’installazione del più grande impianto fotovoltaico su tetto in un aeroporto italiano, recentemente inaugurato da Torino Airport. Il progetto si colloca nell’ambito di un’iniziativa di decarbonizzazione promossa da Torino Airport e volta a ridurre drasticamente le emissioni di CO2 generate dall’attività aeroportuale. Composto da 3.651 pannelli solari che coprono i tetti del terminal passeggeri e degli edifici che ospitano il BHS-Baggage Handling System e l’area tecnica – per una superficie totale di 6.454 metri quadrati – l’impianto fotovoltaico sfrutta gli inverter e gli ottimizzatori di potenza SolarEdge, consentendo all’aeroporto di massimizzare la produzione di energia a livello di pannello e di rispettare i rigorosi requisiti di sicurezza.

Il nuovo impianto fotovoltaico fa parte della più ampia iniziativa di sostenibilità intrapresa da Torino Airport e denominata “Torino Green Airport”, una roadmap di sostenibilità ambientale strategica progettata per consentire all’aeroporto di raggiungere l’azzeramento delle emissioni ben prima della scadenza fissata dall’UE per il 2050. Operativo da questo mese, il nuovo impianto fotovoltaico arriverà a generare 1.585 MWh di energia solare all’anno, consentendo di ridurre le emissioni di circa 406 tonnellate di CO2 all’anno, l’equivalente di 13.552 nuovi alberi. L’impianto fotovoltaico su larga scala fornirà fino al 12% del fabbisogno elettrico annuale dello scalo aeroportuale ovvero, in una giornata di sole, circa il 60% del suo consumo orario di energia, consentendo all’aeroporto di ridurre in modo significativo le bollette energetiche per contrastare le elevate tariffe elettriche.

Ad occuparsi dell’installazione fotovoltaica è stata All Energy & Architecture, azienda italiana leader nella fornitura di soluzioni per le energie rinnovabili, che si è aggiudicata l’appalto. Secondo l’azienda, sia la capacità di produzione di energia ai massimi livelli, sia – e ancora di più – il rispetto dei severi standard di sicurezza dell’aeroporto sono stati fattori critici nella scelta della tecnologia fotovoltaica.

Riccardo Betti, amministratore unico di All Energy & Architecture, ha dichiarato: “La chiave di ogni progetto fotovoltaico commerciale di questa portata verte non solo nell’assicurare che i clienti abbiano la giusta tecnologia per massimizzare la produzione di energia, ma anche nel garantire il rispetto dei più alti standard di sicurezza. Per un aeroporto, costantemente frequentato da passeggeri e personale, quest’aspetto non era negoziabile. Ecco perché gli ottimizzatori di potenza in corrente continua di SolarEdge rappresentano la soluzione ideale: non solo consentono di massimizzare la resa energetica, ma dispiegano capacità di monitoraggio remoto a livello di modulo fotovoltaico e di spegnimento rapido integrate, a garantire a clienti e fornitori di assicurazioni la tranquillità di non compromettere gli standard di sicurezza più severi.”

Gli inverter trifase di SolarEdge si combinano con ottimizzatori di potenza che vengono installati direttamente sui pannelli solari per ottenere un’efficienza energetica leader di settore (98,1%), consentendo alle aziende commerciali di massimizzare i risparmi sulla bolletta energetica. Gli inverter sono dotati dell’avanzata tecnologia SafeDC™ di SolarEdge, una funzione di sicurezza integrata a livello di modulo che riduce al minimo il rischio di elettrocuzione dovuto all’alta tensione CC. Inoltre, l’utilizzo degli ottimizzatori di potenza per monitorare ogni singolo modulo fotovoltaico consente di intervenire a distanza e di prevenire potenziali guasti, permettendo agli utenti di ridurre i rischi e salvaguardare il proprio investimento.

Lorenzo Gusman, direttore tecnico-operativo di Torino Airport, ha dichiarato: “Siamo molto orgogliosi di avere realizzato questa nuova opera infrastrutturale, che segna l’inizio del percorso di autoproduzione dell’energia necessaria all’aeroporto. Abbiamo potuto inaugurare il nuovo impianto fotovoltaico in tempi molto rapidi dall’aggiudicazione della gara, grazie anche alla massima flessibilità dei nostri fornitori, che ci consentono così di compiere un altro passo nel nostro impegno di riduzione delle emissioni”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati