ZeroEmission: bilancio positivo per l’edizione 2021

Chiude con un bilancio positivo l’edizione 2021 di ZEROEMISSION, la fiera B2B che ha riunito per due giorni, mercoledì 23 e giovedì 24 giugno, i protagonisti del mondo delle energie rinnovabili e della mobilità a impatto zero nel padiglione 1 di Piacenza Expo.

La manifestazione, che ha inaugurato la ripresa dell’attività in presenza del quartiere fieristico emiliano dopo il lungo stop dello scorso anno, ha reso possibile il ritorno in fiera degli addetti ai lavori, che hanno potuto confrontarsi e incontrarsi fisicamente non solo negli oltre 120 stand commerciali dei più importanti protagonisti del settore ma anche nel corso dei numerosi incontri organizzati con importanti partner istituzionali come Politecnico di Milano, RSE-Ricerca di Sistema Energetico e LEAP.

Dobbiamo ringraziare gli operatori del settore – dichiara Angelo Altamura, amministratore di A151 e organizzatore della fiera – per l’entusiasmo con cui hanno confermato la propria adesione e hanno accolto questo ritorno in presenza. Un impegno che lascia ben sperare per la prossima edizione”.

Bene anche la collaborazione con POWER FORTRONIC, l’evento dedicato all’elettronica di potenza che si è svolto in copresenza con ZEROEMISSION: “Con questa edizione di POWER FORTRONIC abbiamo voluto dare un segnale forte sul fatto che l’industria elettronica è pronta a rispondere alle esigenze di un mercato in espansione come quello dell’elettrificazione. Siamo fieri di aver abbinato con il nostro evento alla prima fiera b2b italiana in presenza, dando vita a un connubio che siamo sicuri potrà crescere nei prossimi anni”.

ZEROEMISSION è stato un successo – commenta l’Amministratore Unico di Piacenza Expo, Giuseppe Cavallisia in termini di presenze registrate, tutte affluite nel pieno rispetto delle disposizioni normative in tema di distanziamento interpersonale, sia sotto l’aspetto delle relazioni commerciali e industriali scaturite da questa fiera. Anche l’essere ripartiti con eventi in presenza, dopo oltre un anno di chiusura forzata, rappresenta un risultato estremamente confortante che ci rassicura per l’immediato futuro. Il bilancio, quindi, è altamente positivo, a dimostrazione non solo dell’interesse generale delle aziende per la ripresa dell’attività fieristica, ma anche dell’importanza e della grandissima attualità delle tematiche trattate nell’ambito di questo evento. La transizione ecologica di cui tanto si parla passa necessariamente attraverso le novità e le tecnologie che hanno caratterizzato ZEROEMISSION, e sono lieto di questa collaborazione nata in questi ultimi anni tra gli organizzatori di questa fiera e Piacenza Expo“.

L’appuntamento con la prossima edizione di ZEROEMISSION è dunque per il 2022.

Previous articleLe proposte di Italia Solare per la modifica al DL Semplificazioni e al DM FER1
Next articleFlash Battery, nuova partnership strategica con Atech