Xiaomi, il progetto di auto elettrica è sempre più concreto

Dopo gli smartphone tocca all’auto elettrica: Xiaomi si propone come ideale rivale di Apple anche per la mobilità sostenibile. Il progetto Apple Car è ancora in fase di sviluppo, e le ultime in arrivo da Cupertino indicano la massima priorità per la ricerca di partnership con produttori di batterie, in particolare in Corea del Sud.

Sull’altro fronte, le notizie risalenti allo scorso aprile, che trattavano di un’intesa tra Xiaomi e il costruttore Great Walls Motors (qui la nostra news) – con tanto di investimento del colosso cinese per una cifra non inferiore a 1 miliardo di dollari – hanno trovato una nuova eco nei media cinesi in queste ultime ore.

Anche nel caso di Xiaomi parliamo di “elettrica” e a guida autonoma (come la Apple Car). Del resto, in un recente post sulla piattaforma di social media cinese Weibo, il ceo di Xiaomi Lei Jun aveva confermato che l’azienda sta cercando di sviluppare un’auto elettrica e a guida autonoma di livello 4.

Secondo le indiscrezioni, Xiaomi – che ha da poco svelato la terza generazione di uno scooter a batteria – potrebbe anticipare le mosse della concorrente americana presentando sul mercato il proprio veicolo già alla fine del 2023 o nel 2024, mentre la “Apple Car” potrebbe vedere la luce soltanto nel 2025.

 

 

 

Previous articleSorge nelle Alpi svizzere la grande centrale FV con 5mila pannelli solari
Next articleAccumulo FV, Energy Vault annuncia un finanziamento da 100 mln di dollari