Terna cede al Comune di Capri terreni adiacenti alla stazione elettrica

Terna ha ceduto a titolo gratuito al Comune di Capri (Napoli) 11 terreni adiacenti alla nuova Stazione Elettrica, per un totale di oltre 18mila metri quadrati. I terreni erano stati acquistati dalla società che gestisce la rete elettrica nazionale per la realizzazione della Stazione Elettrica dell’isola, inaugurata a ottobre 2020, con l’impegno di cedere al termine dei lavori le aree non strettamente funzionali all’esercizio della stazione stessa.

La cessione formalizzata negli scorsi giorni – riporta un comunicato – conferma la costante interlocuzione tra il Comune di Capri e Terna, che si impegna quotidianamente a costruire rapporti di collaborazione con le Amministrazioni e le Istituzioni coinvolte, su tutto il territorio nazionale.

Il Comune di Capri ritiene i terreni ceduti a titolo gratuito di grande importanza strategica per l’incremento e lo sviluppo delle strutture a servizio della comunità caprese. La Stazione Elettrica di Capri rappresenta un esempio unico a livello mondiale di progettazione armonica delle infrastrutture elettriche.

Costruito su un’area di circa 2.700 metri quadrati, l’impianto che riceve e smista l’energia elettrica per il fabbisogno dell’isola è il risultato di un concorso internazionale indetto da Terna e vinto dallo studio di architettura Frigerio Design Group, che ha previsto diverse soluzioni innovative per integrare al meglio l’edificio nel paesaggio di pregio che caratterizza l’area. La planimetria dell’impianto è stata disegnata tenendo conto dell’orografia del terreno, utilizzando i gradoni calcarei presenti nell’area come muri di contenimento o come edifici, mentre la vegetazione che occupa spontaneamente gli spazi vuoti contribuisce a mimetizzare i volumi degli edifici.

Previous articleAnche la nuova gigafactory di Northvolt sorgerà in Germania
Next articleEnel lancia sistema di stoccaggio Second Life per batterie usate