Svezia, pronta la prima smart road elettrica per bus e furgoni

In Svezia è stato completato il progetto pilota Smartroad Gotland. Si tratta della prima strada elettrica al mondo che ricarica furgoni e bus con la tecnologia wireless. I lavori sono iniziati nei primi mesi dell’anno scorso e il progetto è costato 116 milioni di corone svedesi (poco più di 11 milioni di euro), 91 dei quali messi a disposizione dalla Swedish Transport Administration e il resto da partner privati. Tra le aziende sostenitrici, la principale svedese produttrice di energia elettrica, Vattenfall, e quella israeliana Electreon Wireless.

La strada wireless  lunga quattro chilometri collega l’aeroporto di Gotland alla città medievale di Visby. Caricando i veicoli elettrici al passaggio, senza la necessità di colonnine: il percorso, infatti, si snoda lungo i chilometri con bobine di rame e reti elettriche a soli 8 cm sotto l’asfalto per la carica a induzione. I veicoli possono essere dotati di più ricevitori wireless per una maggiore velocità di trasmissione.

La scelta della location di Gotland non è affatto casuale: le caratteristiche fisiche e climatiche dell’isola, passando dal ghiaccio al sole, oltre alla costante presenza di vento, garantiscono una produzione sicura di energia da fonti rinnovabili (idrico, eolico, fotovoltaico), in modo da creare un modello 100% virtuoso, che si spera diventi replicabile in tempi non troppo lontani anche in altri contesti.

Smartroad Gotland è la prima strada di ridotta dimensione suddivisa in diversi segmenti che permettono differenti situazioni di guida. È infatti composta da un tratto diritto e uno curvo che finisce poi in una rotatoria: caratteristiche che consentono accelerazioni e frenate.

Previous articleTrace Software, nuova suite di servizi per i professionisti del fotovoltaico
Next articleBayWa, esercizio 2019 con ricavi e utili in aumento