Superbonus 110%, i cantieri partiti a fine 2021 sono 95mila

Secondo i dati Enea diffusi il 31 dicembre, i cantieri partiti del Superbonus 110 % sono 95mila, con un aumento del 38% rispetto a novembre 2021. Il 2021 si è chiuso inoltre con 16miliardi di lavori ammessi a detrazione (+36 in un solo mese).

Siamo di fronte a un successo conclamato, che sta rigenerando il settore dell’edilizia, ritornato tra i ‘traini’ principali della nostra economia“. Lo afferma in una nota il senatore M5s Agostino Santillo, secondo il quale “questi dati avranno ricadute occupazionali significative in questo 2022, tanto che forse sarebbe necessario valutare un ulteriore allineamento nei prossimi mesi tra unifamiliari e plurifamiliari come orizzonte temporale“.

Dunque, secondo Santillo, “la misura va difesa e sospinta ancora, e non è un caso che questa misura ormai è allo studio a livello europeo dagli altri paesi e dalla stessa Commissione Ue. In questo 2022 l’auspicio è che si possa studiare un’aliquota strutturale anche per la fase post-Pnrr, considerati anche gli effetti benefici che il Superbonus dà sul fronte della transizione energetica“.

Previous articleRenergetica, venduto l’ultimo progetto fotovoltaico nel Maine
Next articleVulcan Energy accelera i piani di sviluppo per il litio sostenibile