Superbonus 110%, ENEA rafforza la consulenza online

ENEA – l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – ha aggiornato la parte del proprio sito dedicata alla consulenza tecnica riguardante il Superbonus 110% e altre detrazioni fiscali legate alla casa. Ricordiamo che la specifica pagina del sito dell’Agenzia è operativa da fine ottobre (qui la nostra news).

Alla luce dei tanti quesiti e dubbi sorti nell’ultimo periodo – come denotato anche dai vari interventi del governo e dell’Agenzia delle Entrate – l’aggiornamento di ENEA si pone come obiettivo quello di aggiornare cittadini e professionisti, rispondendo alla richiesta di ulteriori informazioni e chiarimenti sui vari incentivi statali legati all’edilizia.

Nel dettaglio, il servizio di consulenza dell’ENEA è rivolto a tutti i cittadini e consulenti che hanno necessità di porre ulteriori quesiti tecnici-procedurale sui vari bonus che non sono presenti nelle FAQ disponibili sul portale web dell’Agenzia. Ricordiamo infatti che nella sezione “Detrazioni fiscali” sono presenti le risposte alle domande più frequenti (FAQ) relative al Superbonus 110% e i nuovi strumenti per la riqualificazione energetica.

Enea specifica che sarà possibile richiedere una consulenza solo ed esclusivamente tramite l’invio di una mail il lunedì e il giovedì dalle 12:00 alle 15:00. Va precisato che a tutte l’email inviate in altri orari e giorni non sarà possibile ricevere risposte; inoltre non si potrà replicare a precedenti risposte già fornite dai consulenti. L’ENEA per migliorare il servizio di consulenza ha messo a disposizione email dedicate ad ogni tipologia di bonus:

  • ristrutturazioni@enea.it
  • superbonus@enea.it
  • gdl.ecobonus@enea.it

Per velocizzare la procedura di risposta è necessario che il corpo della propria email contenga un quesito sintetico e che riguarda una sola questione. Inoltre, eventuali allegati non dovranno superare i 100kb. L’Agenzia precisa, infine, che l’email non dovrà essere inviata tramite PEC.

 

Previous articleStudio di Enel, 85% di energia da rinnovabili entro il 2050
Next articleVia alle prenotazioni per l’auto elettrica a energia solare