Startup tedesca presenta la batteria domestica che non necessita dell’inverter

L’energy storage è diventato negli ultimi anni un prezioso alleato per il fotovoltaico residenziale. Gli impianti di accumulo permettono, infatti, di conservare l’energia prodotta e non utilizzata sul momento, per soddisfare le esigenze elettriche anche quando non splende più il sole.

Una delle ultime e più interessanti proposte in materia, viene dalla startup tedesca Sax Power. La società ha presentato sul proprio sito la nuova batteria domestica Sax Storage, appositamente studiata per la facilità di integrazione negli impianti fotovoltaici esistenti.

Si tratta di una soluzione – disponibile anche in una versione “plug and play” che fa a meno dell’inverter. Immagazzina quindi corrente continua, fornendo però elettricità sia in CA che in CC. La conversione non viene effettuata da transistor ma da un avanzato software di gestione che permette anche di bilanciare in modo ottimale lo stato di carica delle celle. Quelle più deboli non hanno quasi alcuna influenza sulle prestazioni dell’intera batteria.

Il sistema SAX non necessita di un costoso inverter ibrido lato batteria nell’installazione.” – spiega la società nella nota online – “Basta collegarlo a una presa sicura utilizzando la tradizionale connessione via cavo. Ciò consente di risparmiare costi e spazi”.

Grazie un’elettronica di potenza integrata, vanta un’efficienza del 99 per cento. Il sistema inoltre non contiene cobalto. La batteria domestica di Sax Power impiega celle al litio ferro fosfato offrendo una potenza di 4,6 kW (3,7 kW nella versione plug-and-play), una capacità di 5,2 kWh, per un peso complessivo di 52 kg. Tuttavia può essere ampliata con moduli aggiuntivi fino a 15,6 kWh.

Previous articleEolico, Erg e Electroroute siglano PPA per la fornitura di energia “green”
Next articleSunpower, SolarEdge e Tesla: “dream team” per comunità energetica nel Trentino