Report GSE, fotovoltaico in crescita con diminuzione di emissioni e consumi

Il settore fotovoltaico continua a crescere in Italia, rappresentando attualmente il 20% dell’energia prodotta da fonti rinnovabili. Lo evidenzia il nuovo report promosso dal Gestore dei Servizi Energetici.

Il Rapporto GSE 2019 evidenzia infattti una crescita del 4,6% nel 2019: un risultato significativo, in quanto per ogni 10 kWh di energia pulita 2 kWh sono ottenuti grazie al sole. In particolare, all’interno del rapporto, viene evidenziato come soltanto nel 2019 siano stati installati più di 58 mila nuovi impianti fotovoltaici, di cui il 70% riguarda sistemi di piccole dimensioni, con una potenza inferiore ai 20 kW.

Ulteriori dati rilevanti per la sostenibilità ambientale arriva dall’autoconsumo che copre il 20% della produzione, e dai sistemi fotovoltaici con accumulo. Sistemi che sono cresciuti del 50% rispetto al 2018, per un totale di 26 mila impianti.

Attualmente è la Puglia a vantare il primato nella produzione di energia elettrica dal sole, con una copertura del 15% del fabbisogno nazionale.

Nel complesso, riporta il report, su tutto il territorio nazionale sono presenti oltre 800 mila sistemi attivi:
– il 55% è concentrato al Nord;
– il 28% al Sud;
– il 17% al Centro,

Come noto, i vantaggi principali del fotovoltaico, riguardano la decarbonizzazione e il taglio delle emissioni inquinanti: con conseguente riduzione delle tonnellate di CO2 rilasciate nell’atmosfera per riscaldamento, raffrescamento, produzione di acqua calda sanitaria ed energia elettrica.

Seppur il fotovoltaico non basti per garantire la sostenibilità ambientale delle nostre abitazioni – sottolinea il report – l’Italia è in grado di risparmiare 12,7 miliardi di tonnellate di anidride carbonica ogni anno grazie all’utilizzo dell’energia solare.

 

Previous articleEnel Green Power, test in Sicilia su impianto FV galleggiante
Next articleMobilità elettrica, ŠKODA offre card unica per ricaricare in tutta Europa