zeroEmission Medieterranean 2024
HomeBioenergiaProgetto itinerante di Enel e Lagambiente sulla biodiversità arriva in Abruzzo
zeroEmission Medieterranean 2024

Progetto itinerante di Enel e Lagambiente sulla biodiversità arriva in Abruzzo

Scuole, studenti e aziende sentinelle della biodiversità: questo l’obiettivo del progetto di educazione ambientale “Biodiversity4Young” che Enel ha lanciato insieme a Legambiente sul territorio nazionale e che in queste settimane è sbarcato in Abruzzo. Un’iniziativa che tutela e valorizza la biodiversità e che mira, attraverso la realizzazione di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), a introdurre questi temi all’interno del percorso didattico nel triennio delle scuole superiori, sensibilizzando gli studenti su sostenibilità e valutazione della qualità ambientale.

La tappa abruzzese ha visto protagonista l’Istituto Istruzione Superiore “Amedeo d’Aosta”, IT industriale dell’Aquila: circa 40 i ragazzi che hanno partecipato alla percorso formativo, a cura di Legambiente, costituito da un primo approccio teorico e da una successiva applicazione degli strumenti acquisiti in laboratori di citizen science. Nel corso delle attività in aula i ragazzi hanno avuto modo di concentrarsi, con il supporto di esperti di Legambiente ed Enel, su alcuni indicatori di biodiversità e sul loro significato.

Biodiversity4Young ha previsto, inoltre, un’uscita sul campo per mettere in pratica le competenze acquisite sui banchi di scuola. Si è svolta, dunque, una visita didattica presso il Lago di Campotosto, durante la quale i ragazzi hanno percorso il Sentiero Natura, attrezzato e curato dal Reparto Carabinieri Biodiversità dell’Aquila. Gli studenti, insieme ai militari, hanno potuto osservare l’habitat e l’avifauna lacustri. Durante l’escursione numerose sono state le soste per ammirare e descrivere le specie animali presenti nell’area e l’importanza del lago per la migrazione e la sosta degli uccelli acquatici.
Enel è da tempo impegnata sui temi della sostenibilità sociale e ambientale e, grazie alla collaborazione con Legambiente, è stato possibile mettere a punto un programma formativo molto articolato, rivolto agli studenti, distribuito su diverse regioni italiane tra cui l’Abruzzo.” – ha commentato Filippo Rodriguez, Responsabile Sostenibilità Italia di Enel – “Il percorso sulla biodiversità, seguito con grande interesse e partecipazione dai ragazzi, intende fornire loro gli elementi utili per proporsi come protagonisti attivi nella tutela e valorizzazione delle risorse naturali e ambientali dei propri territori.

Biodiversity4Young è stato un percorso prezioso per gli alunni delle scuole che hanno preso parte all’iniziativa – ha spiegato Elena Ferrario, Responsabile Formazione di Legambiente – poiché, grazie a incontri teorici, dibattiti e confronti con esperti di Legambiente, i ragazzi hanno esplorato un tema importante come la salvaguardia della biodiversità e degli ecosistemi. La chiave vincente di questo percorso è sicuramente l’applicazione sul campo dei temi affrontati in aula. L’osservazione e la ricerca di specie animali e vegetali in luoghi vicini ai ragazzi gli ha fatto conoscere di più i loro territori e le loro potenzialità. È anche in questo modo che le generazioni future avranno più cura del patrimonio naturale per valorizzarlo al meglio.”

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra community e ricevi, ogni giorno, tutte le ultime novità del settore!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Articoli correlati