Piemonte, nel 2020 +13% di energia da fonti rinnovabili

In Piemonte l’energia prodotta da fonti rinnovabili aumenterà del 13,3% nel 2020, arrivando fino al 26,2% entro il 2030. Grazie a politiche eco sostenibili sarà possibile ridurre l’impiego di 243 tonnellate di combustibili fossili entro quest’anno e di 494 tonnellate entro i prossimi 10 anni.

Il Piemonte – ha annunciato l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati, durante gli Stati Generali dell’Energia che si sono svolti a Torino il 26 gennaio – farà nei prossimi anni un grande investimento infrastrutturale per migliorare la produzione e l’efficienza energetica, puntando sull’indipendenza della produzione e su fonti rinnovabili come solare e idroelettrico, senza trascurare l’utilizzo di nuove tecnologie“.

Sul tema sono poi intervenuti Marco Bussone e Lido Riba, presidenti Uncem Piemonte e Uncem nazionale: “Dobbiamo fare molto lavoro in più con il sistema degli Enti locali e cioè puntare su edifici ad alta efficienza energetica, in particolare sul recupero dei ruderi e su tutto viene ristrutturato antecedente agli ultimi due decenni. Dobbiamo costruire case, edifici pubblici, e ricostruire il vecchio permettendo di ridurre a zero il consumo di energia“.

Previous articleRiscaldamento globale: i leader regionali UE chiedono un Green Deal per il Mediterraneo
Next articleIdrogeno verde, da join venture nasce ITM Linde Electrolysis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here