Photon Energy amplia il suo portafoglio fotovoltaico in Ungheria

Photon Energy N.V.  ha annunciato il completamento – da parte della controllata Photon Energy Solutions HU Kft. – del collegamento in rete di otto centrali fotovoltaiche nel comune di Tata, in Ungheria, con una capacità installata totale di 5,4 MWp .

Le otto centrali sono collegate alla rete della società locale E.ON Észak-dunántúli Áramhálózati e dovrebbero generare circa 7,35 GWh di elettricità all’anno. Sei su otto utilizzano la tecnologia di localizzazione che consente ai moduli solari di seguire il corso del sole (sistema di localizzazione ad asse singolo); i restanti due raccolgono l’energia solare in modalità “angolo fisso”. Le entrate totali annue di tutte e otto le centrali dovrebbero ammontare a 728.000 euro.

Per Photon Energy – riporta il comunicato della multinazionale con sede nella Repubblica Ceca – si tratta dei primi impianti fotovoltaici realizzati utilizzando sistemi di localizzazione ad asse singolo, che dovrebbero raggiungere prestazioni specifiche superiori del 15-20%.

Siamo entusiasti di collegare altri 5,4 MWp di impianti fotovoltaici alla rete, contribuendo attualmente con 31,5 MWp di capacità fotovoltaica al mix energetico ungherese. Con ulteriori 17,7 MWp di impianti fotovoltaici in fase avanzata di costruzione e in fase di sviluppo, siamo sulla buona strada per centrare il nostro obiettivo per la fine dell’anno 2021, vale a dire il raggiungimento di 75 MWp da impianti fotovoltaici ungheresi nel nostro portafoglio“, ha affermato Georg Hotar, CEO di Photon Energy.

 

 

Previous articleLONGi Solar, un’altra acquisizione in Cina per ampliare la filiera fotovoltaica
Next articleNei Paesi Bassi nasce il più grande impianto di idrogeno verde al mondo