Nuovo elettrolizzatore Enapter, consumi ridotti, più efficienza energetica e modularità

Enapter – multinazionale tedesca specializzata in elettrolizzatori modulari per idrogeno – nei giorni scorsi, durante l’Hydrogen and Fuel Cell Expo di Tokyo, la sua nuova soluzione. EL 2.1 è un elettrolizzatore in grado di scomporre l’acqua in idrogeno e ossigeno, tecnologia che promette di contribuire notevolmente ad ecologizzare i sistemi energetici in tutto il mondo

Rispetto alle precedenti soluzioni della società, l’EL 2.1 consuma l’8% in meno di energia ed è significativamente più piccolo, il che si traduce in una riduzione del 20% in termini di spazio richiesto.

La domanda di idrogeno dovrebbe crescere in modo esponenziale entro il 2030 e i sistemi decentralizzati che producono idrogeno in loco senza costi di trasporto faranno una grande differenza“, ha dichiarato Sebastian-Justus Schmidt, Presidente di Enapter.

Il manager ha anche specificato che un EL 2.1 più compatto consente agli integratori di sistemi di distribuire l’elettrolizzatore modulare in tutti i tipi di applicazioni, tra cui accumulo di energia, alimentazione Power-to-X, rifornimento di carburante o uso industriale.

A causa del minor consumo energetico in esercizio e in standby, l’efficienza energetica e il rapporto costo-efficacia delle soluzioni globali dei clienti migliorano.

Enapter ha anche pubblicato l’ultima versione del suo software Energy Management System (EMS), che semplifica e velocizza ulteriormente l’integrazione dei moduli. EL 2.1 è il primo sistema che utilizza nativamente EMS, consentendo all’elettrolizzatore di effettuare qualsiasi tipo di configurazione del sistema.

 

 

Previous articleToyota, in arrivo 40 nuove auto elettrificate
Next articleTrevi Group, completata prima fase della dismissione Oil&Gas