Mercedes, partiti i test del nuovo camion elettrico eEconic

Mercedes-Benz Trucks sta portando avanti con decisione lo sviluppo del Mercedes eEconic 100% elettrico – pensato per le operazioni municipali cone la raccolta dei rifiuti – attraverso diverse serie di prove intense. In particolare – comunica la casa tedesca – nei test delle batterie e del powertrain elettrico in estate e in inverno.

Il veicolo è già stato sottoposto a test come le misurazioni del rumore, la compatibilità elettromagnetica e le prove di guida sulle strade dissestate. Una volta conclusi tutti i test, il camion passerà alla fase successiva: le prove dei clienti in condizioni reali. L’inizio della produzione in serie dell’eEconic avverrà nello stabilimento Mercedes di Wörth dalla seconda metà del 2022.

L’architettura del veicolo beneficia della strategia della piattaforma globale di Daimler Trucks, e si basa sulle specifiche tecniche dell’eActros, un altro camion elettrico di Mercedes di recente produzione.

Ralf Forcher, responsabile di Mercedes Benz Special Trucks, ha affermato: “Stiamo sottoponendo l’eEconic a una serie di test estremamente ampia e i risultati ottenuti finora hanno dimostrato che siamo sulla strada giusta con il nostro concept. L’eEconic è perfettamente configurato come veicolo per la raccolta dei rifiuti. L’alta percentuale di guida stop-and-go, i percorsi giornalieri pianificabili in modo affidabile con una media di 100 km e la ricarica delle batterie presso i depositi dei clienti costituiscono dei valori aggiunti“.

Un’altra caratteristica particolarmente apprezzabile è il parabrezza panoramico profondo con la sua posizione di seduta ribassata che permette al conducente un contatto visivo diretto con gli altri utenti della strada e consente una panoramica estremamente buona del traffico stradale.

Nella sua configurazione come veicolo per la raccolta dei rifiuti, l‘eEconic sarà in grado di coprire la stragrande maggioranza dei percorsi di raccolta dei rifiuti senza bisogno di caricare lungo il percorso e inoltre produrrà zero emissioni, oltre ad essere silenzioso. Con un peso totale di 27 tonnellate, il modello verrà inizialmente lanciato sul mercato nella sua configurazione come veicolo per la raccolta dei rifiuti 6×2/NLA.

Come nel caso di eActros, il cuore tecnologico in questo camion è l’unità motrice: un assale elettrico con due motori elettrici integrati e una trasmissione a 2 velocità. La batteria del modello di serie disporrà di tre pacchi batterie, ciascuno con una capacità di circa 105 kWh. Entrambi i propulsori raffreddati a liquido erogano una potenza continuata di 330 kW (449 CV) e una massima di 400 kW (544 CV). Inoltre, è possibile recuperare energia elettrica durante l’utilizzo. Al termine di percorsi giornalieri, le batterie del camion elettrico potranno essere ricaricate fino a 160 kW presso il deposito. Nel funzionamento urbano, l’eEconic si distingue non solo per le zero emissioni ma anche per le minori emissioni acustiche, soprattutto al mattino presto.

Fonte: batteryindustry.tech

 

Previous articleStudio Wwf, Sardegna totalmente rinnovabile entro il 2050
Next articleTheF Charging, la startup italiana della ricarica punta all’Europa