Febbraio da record in Germania con l’eolico che traina le rinnovabili

In Germania, nel mese di febbraio, le fonti di energia rinnovabile hanno superato per la prima volta  il 60% della produzione elettrica netta mensile. Lo comunica il Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems (ISE), che ha pure evidenziato – nel contesto generale – il predominio dell’eolico.

L’energia eolica ha fornito performance di grande rilievo grazie alle eccezionali condizioni di ventosità, generando ben 20,8 TWh. Un dato pari a quasi la metà della quota di elettricità del paese durante il mese di febbraio.

Gli esperti e gli analisti non si sono mostrati sorpresi, in quanto questo dato parziale è in linea con la tendenza generale registrata nell’intero 2019: da gennaio a dicembre, la Germania era infatti riuscita a produrre il 46% circa dell’energia elettrica con le rinnovabili, con punte del 64-65% in alcuni periodi. E nel periodo in oggetto, il “segmento” relativo all’eolico si era aggiudicato il primo posto tra tutte le fonti “verdi” con il 25% della generazione netta nazionale, pari a 127 TWh.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Previous articlePhoton Energy amplia il suo portafoglio fotovoltaico in Ungheria
Next articlePNIEC, Valerio Natalizia (SMA): “Possiamo essere partecipi di una rivoluzione che genera benessere”