L’energia rinnovabile di Eemaxx protagonista a Expo Shanghai

L’italiana Eemaxx Engineering è già sulla buona strada per produrre almeno 150 megawatt di energia pulita in Cina, ma questo, secondo la società, è solo l’inizio. La società bolognese è specializzata nello sviluppo di progetti di energia rinnovabile in tutto il mondo, tra cui parchi eolici, impianti fotovoltaici a terra e sui tetti, biomasse e impianti di termovalorizzazione, con una presenza commerciale in circa 20 Paesi in Europa, Africa, Medio Oriente e Asia.

In Cina l’enfasi è posta sui parchi eolici, ha specificato l’amministratore di Eemaxx Engineering Giuseppe D’Alessandro nel corso del China International Import Expo (Ciie), la cui quarta edizione si è conclusa lo scorso 10 novembre a Shanghai (Eemaxx Engineering è una delle circa 100 aziende italiane che hanno partecipato all’evento).

Il manager ha dichiarato che l’azienda sta già sviluppando 150 megawatt di energia eolica nel Paese, nell’ambito di un più ampio progetto da 980 megawatt. Sebbene lo sviluppo di quest’ultimo sia stato rallentato dalle restrizioni di viaggio dovute alla pandemia di Coronavirus, D’Alessandro ha detto di essere molto ottimista sul futuro di Eemaxx Engineering in Cina.

La Cina sta enfatizzando la crescita delle energie rinnovabili e quindi questa è un’opportunità per la nostra azienda.” – ha affermato D’Alessandro – “In un mercato così grande come quello cinese, è sempre importante avere i giusti partner localiLe tecnologie nel nostro settore si stanno sviluppando rapidamente, diventando più potenti e più efficienti. Mentre questo accade, siamo impazienti di lavorare insieme ai nostri partner in Cina e altrove per aiutare nello sviluppo di progetti“.

Previous articleEolico, WindESCo lancia innovativo sistema di controllo delle turbine
Next articleCop26: approvato il testo sul clima, ma l’accordo è “annacquato”