ITALIA SOLARE critica sul nuovo capacity market

Con il nuovo capacity market – afferma l’Associazione in un comunicato – arrivano gli incentivi alle centrali a gas: il 14 giugno 2019 la Commissione Europea ha dato il via libera al capacity market italiano che, come impostato ad oggi, prevede incentivi fino a 1,4 miliardi di € all’anno per 15 anni alle centrali a gas, esistenti e nuove.

ITALIA SOLARE, si legge nel comunicato, – insieme a Legambiente, Greenpeace, WWF, Assoutenti e Casa del Consumatore – si è battuta e continuerà a farlo per far modificare al Governo il meccanismo in linea con il nuovo Regolamento per il mercato elettrico europeo  e mediante un processo di consultazione trasparente:

  • Abbiamo chiesto alla Commissione Europea di interrompere la procedura di approvazione e di rendere disponibili i documenti di analisi (Comunicato 1);
  • Abbiamo scritto al Ministro dello Sviluppo Economico Di Maio chiedendo di rivedere profondamente il meccanismo del capacity market per prevedere la partecipazione di rinnovabili e accumuli (Comunicato 2 e Comunicato 3);
  • Abbiamo incontrato il 21 giugno il Sottosegretario Davide Crippa e una delegazione di Terna.

Il tema, essendo di particolare interesse per i grandi gruppi attivi nel mercato, è stato ripreso in maniera importante sia dalla stampa di settore sia dalla stampa quotidiana generalista. A tale scopo, ITALIA SOLARE propone una rassegna di articoli che trattano l’argomento talvolta in maniera profondamente diversa:

Rassegna articoli a favore dell’attuale capacity market

Rassegna articoli più critici nei confronti dell’attuale capacity market

La redazione di ZeroEmission.eu si associa alle critiche di ITALIA SOLARE.